Farmaci per il cuore inefficaci nel trattamento dell'ipertensione arteriosa polmonare, secondo uno studio

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nonostante i loro effetti benefici nel trattamento della malattia di cuore, né l'aspirina non simvastatina sembrano offrire beneficio per i pazienti affetti da ipertensione polmonare arteriosa (PAH), secondo un National Institutes of Health (NIH) di studio costituito un fondo condotto in quattro centri medici degli Stati Uniti. Questo è stato il primo studio clinico randomizzato NIH-finanziato (RCT) in PAH.

I risultati dello studio sono stati presentati alla Conferenza Internazionale ATS 2011 a Denver.

PAH è una malattia incurabile progressiva caratterizzata da un aumento della pressione sanguigna nelle arterie dei polmoni, che provoca mancanza di respiro, vertigini e stanchezza, e può portare a insufficienza cardiaca e morte. PAH può verificarsi da sola o essere associata ad altre condizioni, come le malattie del tessuto connettivo e malattia cardiaca congenita.




Sebbene sia l'aspirina e simvastatina sono efficaci in molti tipi di malattie cardiovascolari, questi farmaci non sono stati ben studiato nel trattamento della PAH, ha detto Steven Kawut, MD, MS piombo autore e professore associato di medicina ed epidemiologia presso l'Università della Pennsylvania School di Medicina. Lo studio è stato progettato per determinare se i farmaci possono essere efficaci nel trattamento di pazienti con PAH.

"Sorprendentemente, abbiamo trovato prove che l'aspirina o simvastatina hanno avuto effetti clinici benefici in questa popolazione, e lo studio è stato interrotto precocemente dal National Heart Lung and Blood Institute su raccomandazione del Consiglio di monitoraggio dei dati e di sicurezza (DSMB)," ha detto il dottor . Kawut, che è anche direttore del Programma di malattia polmonare vascolare dell'università. "I risultati di questo studio non supportano il trattamento di routine di PAH con questi farmaci."

I ricercatori hanno arruolato 65 pazienti in questo studio controllato con placebo e randomizzati li in quattro gruppi: uno in cui i pazienti hanno ricevuto aspirina, una in cui i pazienti hanno ricevuto simvastatina, quello in cui i pazienti hanno ricevuto entrambi i farmaci, e quello in cui i pazienti hanno ricevuto né di droga. Il principale risultato, a distanza di sei minuti (6MWD) (una misura di quanto una persona può camminare in sei minuti), tendeva ad essere più bassa nel gruppo prendendo simvastatina a sei mesi. Sulla base di questi risultati iniziali, il DSMB raccomanda fermando lo studio perché c'era una bassa probabilità di dimostrare un effetto benefico di simvastatina, anche se lo studio iscritti il ​​numero previsto di soggetti (92). Non c'era alcuna differenza significativa nella 6MWD tra il gruppo che assumeva aspirina e placebo gruppo che assumeva.

"Molteplici studi su animali hanno suggerito che simvastatina sarebbe efficace in PAH, e aspirina ha effetti biologici che ci si aspetterebbe a beneficio dei pazienti PAH," ha detto il dottor Kawut. "Questo studio dimostra che federalmente-finanziato, RCT avviati su iniziativa di PAH e altre malattie vascolari polmonari sono fattibili. I risultati mostrano l'importanza di sottoporre le terapie tradizionali e farmaci cardiovascolari che appaiono efficaci in laboratorio per RCT controllati con placebo negli esseri umani prima di raccomandare il loro uso. "

"L'aspirina e simvastatina possono essere prescritti per normali indicazioni cliniche in pazienti con PAH, ma non devono essere somministrati in particolare per il trattamento di IPA", ha aggiunto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha