Farmaci per il diabete nello stesso Class Carry Diversi rischi di insufficienza cardiaca, morte

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli anziani che prendono il farmaco rosiglitazone diabete sembrano avere un più alto rischio di morte e di insufficienza cardiaca rispetto a quelli trattati il ​​relativo farmaco pioglitazone, secondo un rapporto del 24 novembre questione di Archives of Internal Medicine, una delle JAMA/Archivi riviste.

Nel 1997, una nuova classe di farmaci per via orale noto come tiazolidinedioni ampliato le opzioni disponibili per il trattamento del diabete, in base alle informazioni in questo articolo. Questi farmaci offerti diversi vantaggi clinici, tra cui la resistenza all'insulina è diminuito, un migliore controllo della glicemia e, per alcuni pazienti, un ritardo nella inizio terapia insulinica. Due agenti di questa classe, rosiglitazone maleato e pioglitazone cloridrato, sono stati approvati e commercializzati inizio nel 1999. Non molto tempo dopo, divenne evidente che questi farmaci hanno avuto importanti effetti collaterali, tra cui insufficienza cardiaca e infarto. Un avvertimento scatola nera è stato recentemente aggiunto a entrambi i farmaci in guardia contro il loro uso in pazienti con insufficienza cardiaca esistente.

Recente meta-analisi hanno suggerito che i rischi connessi con rosiglitazone può essere superiore a quello associato con pioglitazone. Per confrontare gli esiti cardiovascolari e mortalità tra le due terapie, Wolfgang C. Winkelmayer, MD, Sc.D., e colleghi presso il Brigham and Women Hospital e della Harvard Medical School, Boston, utilizzati dati sinistri medici per studiare 28.361 pazienti di età superiore ai 65 anni che ha cominciato a prendere rosiglitazone o pioglitazone tra il 2000 e il 2005. Di questi, 14.260 (50,3 per cento) ha iniziato il trattamento con pioglitazone e 14.101 (49,7 per cento), con rosiglitazone.




Dopo una media di 380 giorni pioglitazone o 369 che assumono rosiglitazone, 1.869 pazienti sono morti. Dopo aggiustamento per altri fattori, gli individui che assumono rosiglitazone avevano un tasso del 15 per cento più elevato di morte e di un 13 per cento maggiore rischio di insufficienza cardiaca rispetto a quelli trattati con pioglitazone. Tuttavia, non vi erano differenze di infarto o ictus rischio tra i due gruppi.

"Questo studio conferma i problemi di sicurezza che sono state sollevate per rosiglitazone rispetto al pioglitazone, che, a sua volta, può anche non essere considerato un farmaco molto sicuro dato il suo effetto ben documentato sul rischio di insufficienza cardiaca congestizia," scrivono gli autori. "Anche se studi precedenti hanno indicato che l'aumento del rischio con l'uso di rosiglitazone risiede prevalentemente in esiti cardiovascolari, il presente studio suggerisce che le differenze di mortalità per qualsiasi causa [morte] rischio può essere ancora più importante da considerare in pazienti anziani."

Questo studio è stato sostenuto da uno scienziato Development Grant dalla American Heart Association; un Norman S. Coplon Extramural Research Award Program dal Satellite Healthcare Inc .; e sovvenzioni da Amgen, Fresenius Medical Care e GlaxoSmithKline investigatore-avviato.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha