Farmaco che può aiutare a combattere la distrofia muscolare di Duchenne scoperto

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I farmaci sono attualmente in fase di sperimentazione che mostrano promessa nel trattamento di pazienti con distrofia muscolare di Duchenne (DMD), una malattia ereditaria che colpisce circa uno su 3.600 maschi e si traduce in degenerazione muscolare e, infine, la morte.
Ora, scienziati della UCLA hanno scoperto un farmaco, già approvato dalla US Food & Drug Administration e in uso negli esseri umani, che fornisce un potente impulso alla terapia attualmente in fase di sperimentazione in studi clinici. Sperano questo uno-due in combinazione permette di superare le mutazioni genetiche che causano DMD, ripristinare una proteina mancante necessaria per la funzione muscolare adeguata e lasciare le persone colpite dalla malattia di condurre una vita relativamente normale.

Il farmaco, dantrolene, è stato trovato dopo che i ricercatori hanno esaminato migliaia di piccole molecole con un'alta tecnica di screening molecolare through-put che consente loro di scrutare molte molecole, allo stesso tempo, ha detto di studio autori alti Dr. Stan Nelson, professore di genetica umana, e Carrie Miceli, professore di microbiologia, immunologia e genetica molecolare.

"Dantrolene è un candidato tale interessante per testare in questa malattia, come è già stato approvato, è stata utilizzata in modo sicuro negli esseri umani per decenni e non dovremo passare attraverso il processo di sviluppo dei farmaci lungo e costoso", ha detto Nelson. "Siamo stati molto contenti di scoprire che questo farmaco sembra funzionare in sinergia con i farmaci in fase di sperimentazione ora in ragazzi con DMD."




Lo studio appare 12 dicembre 2012, nel peer-reviewed rivista Science Translational Medicine.

La ricerca da Miceli e Nelson è guidato da più di curiosità solo scientifica. Il loro figlio più giovane, Dylan, 11, è stato diagnosticato con DMD nel 2004. Mentre è ancora ambulatoriale - molti pazienti DMD richiedono l'uso di sedie a rotelle di circa 10 anni - Dylan non è più in grado di correre o salire le scale e non può girare un basket su la testa come gli altri ragazzi della sua età. Nonostante queste sfide, Miceli ha detto Dylan rimane una felice, divertente e impegnato ragazzo, pieno di vita e di passione.

"Siamo entrati in questo settore a causa della diagnosi di nostro figlio, ma ci auguriamo che la nostra ricerca possa aiutare molti altri", ha detto. "Ci sono farmaci che possono aiutare a gestire i sintomi della malattia, ma nulla che cambia radicalmente il suo corso. Stiamo cercando di correggere il difetto che causa DMD con la medicina genetica altamente personalizzato."

DMD è causata da mutazioni nel gene Duchene, situato sul cromosoma X e necessaria per la funzione delle cellule muscolari corretta. Le mutazioni proibiscono la produzione della proteina distrofina, causando i muscoli, così come il sistema cardiaco e respiratorio, a deteriorarsi. Un esone o esoni vengono eliminati nel gene mutante, inducendo le cellule a "saltare sopra" l'esone e facendo quello che una volta era una istruzione genetica leggibile illeggibile.

I farmaci testati nei ragazzi DMD ora utilizzano piccoli pezzi di DNA chiamate oligonucleotidi antisenso per agire patch molecolari che consentono la produzione di distrofina. Le prove finora hanno dimostrato che la terapia skipping esone funziona, tuttavia non abbastanza distrofina è prodotto per la funzione muscolare completamente normale. Nelson e Miceli cercarono molecole che potrebbero dare una spinta al exon skipping farmaci in modo DMD pazienti in grado di produrre abbastanza per più distrofina normale funzione muscolare.

Miceli e Nelson, i membri del Broad Stem Cell Research Center presso la UCLA, usato cellule staminali specifiche per paziente DMD e riprogrammate in cellule muscolari e poi trattato con il esone skipping droga. La tecnica di screening molecolare aggiunge quindi le migliaia di piccole molecole alle cellule ed i risultati sono stati analizzati studiando le cellule trattate per vedere quali cellule risposto a quanto molecola. Dantrolene mostrato la promessa, Nelson ha detto.

In collaborazione con Melissa Spencer, professore di neurologia presso la UCLA, gli scienziati hanno testato la combinazione in un modello di topo DMD. Gli animali sono stati trattati con dantrolene in combinazione con i farmaci esone skipping. I topi trattati ha prodotto più distrofina e ha mostrato la funzione muscolare migliorata. I test hanno dimostrato i topi DMD trattati con la terapia di combinazione sono stati significativamente più forti di quelli che non lo erano.

DMD, la più comune delle malattie DNA-linked mortali dell'infanzia, generalmente porta alla morte per insufficienza respiratoria o cardiaca negli anni dell'adolescenza o 20 anni. Miceli e Nelson sperano che il loro uno-due potrebbe portare a una maggiore durata si estende per ragazzi con DMD.

"La nostra speranza è che questi ragazzi non dovranno morire così giovane e soffrono di degenerazione muscolare progressiva e la perdita della mobilità che fanno ora", ha detto Miceli. "Speriamo di trovare una terapia che ai meno risultati dei sintomi molto più lievi e ritardi da molti anni l'on-set di questa malattia."

Andando avanti, Nelson e Miceli saranno ulteriormente la loro ricerca con l'obiettivo di tradurre le loro scoperte dalla panchina al capezzale. La coppia ha ricevuto una sovvenzione di 6.000 mila dollari dal California Institute of Regenerative Medicine di fare studi a lungo termine della loro terapia di combinazione di droga in modelli murini per garantire che possa ripristinare i livelli di distrofina a livelli normali normali o nelle vicinanze. Inoltre esamineranno se i pazienti DMD con altre mutazioni possono beneficiare della terapia di combinazione. Essi sperano che il loro lavoro si tradurrà in studi clinici che testano la exon skipping farmaci con dantrolene o dantrolene-come la droga insieme a ragazzi con DMD.

"Questi risultati sottolineano il valore di terapie combinate e il riutilizzo dei farmaci approvati dalla FDA come potenti strategie traslazionali", afferma lo studio.

Lo studio di sette anni, condotto in tre laboratori UCLA, è stato finanziato dalla Fondazione per l'eliminazione della Duchenne, il Dipartimento della Difesa e il National Institute of Arthritis e muscoloscheletrico e malattie della pelle. E 'stato effettuato all'interno del Centro per la Distrofia Muscolare di Duchenne a UCLA.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha