Farmaco contro il cancro popolare può causare danni ai reni, secondo uno studio


Il farmaco bevacizumab cancro diffuso può causare una grave perdita di proteine ​​dal rene nelle urine, che può portare a significativi danni renali e può compromettere l'efficacia del trattamento del cancro, secondo uno studio che appare in un prossimo numero del Journal of the American Society di Nefrologia (JASN). I risultati suggeriscono che i medici devono monitorare la salute dei reni dei pazienti quando si prescrive questo inibitore dell'angiogenesi.

Mentre la ricerca indica che il trattamento con il farmaco chemioterapico bevacizumab può portare a perdite di urina di proteine ​​(proteinuria) e danni renali, il rischio complessivo connesso con i fattori di rischio del paziente di droga e sono sconosciuti. Blocchi bevacizumab una proteina chiamata fattore di crescita vascolare endoteliale, inibendo così la produzione di nuovi vasi sanguigni intorno tumori.

Shenhong Wu MD, PhD (Stony Brook University Cancer Center), Xiaolei Zhu, MD, PhD (Rene Medici PLLC), ei loro colleghi hanno condotto una revisione di studi clinici pubblicati randomizzati controllati per valutare il rischio globale per la proteinuria gravi nei pazienti che assumono bevacizumab . I ricercatori hanno analizzato i dati di 16 studi comprendenti 12.268 pazienti con una varietà di tumori.




Proteinuria gravi si sono verificati nel 2,2% dei pazienti trattati con bevacizumab. Rispetto ai pazienti trattati con la sola chemioterapia, i pazienti che assumono bevacizumab in combinazione con la chemioterapia ha avuto un 4,79 volte maggiore rischio di sviluppo di proteinuria gravi e un 7,78 volte maggiore del rischio di sviluppare la sindrome nefrosica. (Sindrome nefrosica è un gruppo di sintomi, tra cui proteine ​​nelle urine, bassi livelli di proteine ​​nel sangue, alti livelli di colesterolo, alti livelli di trigliceridi, e gonfiore.)

I pazienti che assumono dosi elevate di bevacizumab avevano il più alto rischio di proteinuria in via di sviluppo. Inoltre, quando i ricercatori hanno esaminato le differenze per tipo di cancro, hanno scoperto che i pazienti con cancro del rene avevano il più alto rischio di proteinuria in via di sviluppo (10,2% di incidenza).

Questi risultati indicano che è particolarmente importante monitorare gli effetti del bevacizumab nei pazienti che hanno il cancro del rene o che stanno ricevendo alte dosi del farmaco. Studi futuri dovrebbero esaminare come ridurre gli effetti legati ai reni di bevacizumab, ed i medici devono essere preparati per il trattamento di questi potenziali effetti collaterali.

Studio co-autori includono Christi Kim, MD e Lea Baer, ​​MD (Stony Brook University Cancer Center).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha