Farmaco efficace di Parkinson nel trattamento della sindrome delle gambe senza riposo

Aprile 8, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ST. PAUL, Minnesota -. Pergolide, un farmaco comunemente usato per trattare i sintomi del morbo di Parkinson, è stato recentemente dimostrato di essere efficace nel trattamento della sindrome delle gambe senza riposo. I ricercatori provenienti da sette paesi hanno collaborato allo studio, pubblicato nel 27 aprile questione di Neurologia, la rivista scientifica della American Academy of Neurology.

La sindrome delle gambe senza riposo (RLS), caratterizzata da anomalie sensoriali e motorie degli arti associate a una voglia di muoversi, colpisce cinque al 10 per cento della popolazione. RLS possono portare a gravi disturbi del sonno e stanchezza diurna, compromettendo la capacità di funzionare normalmente. Le persone con RLS possono essere obbligati a uscire dal letto più volte durante la notte a piedi o comunque muovere le gambe per alleviare il dolore o disagio. Anche se RLS è stato inizialmente descritta nel 1945, gli individui più colpiti non viene diagnosticata e non trattata.

"Precedenti studi hanno indicato l'efficacia di pergolide nel trattamento di RLS", osserva l'autore dello studio Claudia Trenkwalder, MD, Dipartimento di Neurofisiologia Clinica presso l'Università Georg August, Goettingen, in Germania. "Tuttavia, in genere compresi piccoli numeri di pazienti orwshort durata del trattamento, limitando le conclusioni riguardanti l'uso clinico di terapia pergolide." Trenkwalder e altri ricercatori hanno collaborato a questo studio prospettico longitudinale, controllato con placebo volto a determinare l'efficacia e gli effetti a lungo termine di pergolide nel trattamento RLS.




Un centinaio di pazienti con RLS età 18-75 sono stati arruolati nello studio attraverso 17 centri medici in sette paesi (Australia, Belgio, Finlandia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna). Questo studio prospettico, condotto dal settembre 1998 al luglio del 2000, consisteva in due fasi: una in doppio cieco, in parallelo, randomizzato confronto di sei settimane di pergolide versus placebo; e una estensione a lungo termine in cui responders a entrambi pergolide o placebo in fase uno ha continuato a ricevere il farmaco accecato, e non responder ricevuto in aperto pergolide fino a 12 mesi di trattamento totale di studio. Prima del trattamento, domperidone (un farmaco anti-nausea) è stato somministrato a tutti i pazienti per 10 a 14 giorni. È stato ritenuto necessario adottare questo provvedimento per mantenere investigatore accecante come pergolide è noto per provocare nausea.

Misure di efficacia primari erano l'efficienza del sonno e movimenti periodici degli arti durante il sonno (PLMS). La gravità della RLS è stata valutata dal convalidato Internazionale RLS Scale.

In fase uno, pergolide ridotta PLMS eccitazione indice contro placebo e migliori punteggi RLS di gravità, anche se non ha migliorato l'efficienza del sonno. I pazienti hanno anche riferito una migliore qualità del sonno. Dopo 12 mesi (fase due), i pazienti in doppio cieco pergolide mantenuto miglioramenti, e pazienti trattati con placebo passati a open-label pergolide esposto segnato miglioramenti dell'indice PLMS eccitazione. Nausea e mal di testa sono stati riportati più frequentemente con pergolide rispetto al trattamento con placebo.

"Il nostro studio dimostra che pergolide migliora sostanzialmente le misure PLMS e soggettiva disturbi del sonno associati con RLS", conclude Trenkwalder. "Siamo anche soddisfatti da come ben tollerato nel trattamento pergolide basso dosaggio è stato, e che la sua efficacia è stata mantenuta a lungo termine."

###

Questo studio è stato sponsorizzato da Eli Lilly and Company.

L'American Academy of Neurology, un'associazione di più di 18.000 professionisti neurologi e neuroscienze, è dedicato a migliorare la cura dei pazienti attraverso l'istruzione e la ricerca. Un neurologo è un medico con formazione specializzato nella diagnosi, il trattamento e la gestione dei disturbi del sistema nervoso e del cervello come l'ictus, il morbo di Alzheimer, l'epilessia, il morbo di Parkinson, l'autismo e la sclerosi multipla.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha