Fattore di crescita di recente identificato promuove staminali crescita cellulare, la rigenerazione

Maggio 13, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati della Duke University Medical Center hanno identificato un nuovo fattore di crescita che stimola l'espansione e la rigenerazione delle cellule staminali ematopoietiche (sangue che formano) nella cultura e negli animali da laboratorio. La scoperta, che appare sulla rivista Nature Medicine, potrebbe aiutare i ricercatori a superare uno degli ostacoli più frustranti per terapia cellulare: il fatto che le cellule staminali sono così pochi e così ostinatamente resistente alla espansione.

I ricercatori ritengono che il sangue del cordone ombelicale può servire come fonte universale di cellule staminali per tutti i pazienti che necessitano di un trapianto di cellule staminali, ma il numero di cellule staminali in unità di sangue del cordone sono limitati, per cui vi è una necessità clinica di sviluppare un metodo per espandere cellule staminali del sangue del cordone a scopo di trapianto. "Purtroppo, non ci sono fattori di crescita solubili identificati fino ad oggi che hanno dimostrato di espandere le cellule staminali umane a fini terapeutici", ha dichiarato John Chute, MD, un trapianto di cellule staminali e il medico biologo cellulare alla Duke e autore senior dell'articolo.

Chute, lavorando con Heather Himburg, un borsista post-dottorato nel suo laboratorio, ha scoperto che l'aggiunta di pleiotrophin, un fattore di crescita in natura, stimolato un'espansione dieci volte di cellule staminali prelevate dal midollo osseo di un mouse.




Hanno anche scoperto che pleiotrophin aumentato il numero di cordone umano cellule staminali del sangue in coltura che erano in grado di attecchimento in topi immuno-deficienti. Quando hanno iniettato pleiotrophin in topi che avevano ricevuto la radiazione di midollo osseo-soppressiva, hanno osservato un aumento di 10 volte in cellule staminali del midollo osseo rispetto ai topi non trattati. "Questi risultati hanno confermato che pleiotrophin induce la rigenerazione delle cellule staminali dopo un trauma", ha detto Chute.

Chute dice la scoperta potrebbe portare a più ampia applicazione del trapianto di sangue del cordone ombelicale per il gran numero di pazienti che non hanno un donatore immuno-abbinato "Forse ancora più importante, il trattamento sistemico con pleiotrophin potrebbe avere il potenziale per accelerare il recupero del sangue e del sistema immunitario in pazienti sottoposti a chemioterapia o radioterapia, "ha detto.

Data la potenza degli effetti di pleiotrophin sull'espansione di cellule staminali, gli autori hanno esaminato se pleiotrophin provocato le cellule che formano il sangue per diventare maligni. Finora, Chute dice che non hanno visto alcuna prova di cancro nei topi fino a sei mesi dopo il trattamento con pleiotrophin.

Il team di Duke sta già conducendo ulteriori esperimenti per determinare se pleiotrophin è necessario per la crescita delle cellule staminali normali e lo sviluppo, e Chute dice che sarà importante condurre studi su animali addizionali prima di trasferirsi in studi clinici. "A questo punto, ogni progresso possiamo fare che ci aiuta a capire meglio quali vie biologiche sono attivati ​​nelle cellule staminali in risposta a pleiotrophin aiuterà spostare la scoperta in avanti."

Una sovvenzione da parte del National Institutes of Health ha sostenuto lo studio.

Co-autori di Duke che hanno contribuito al lavoro comprendono Pamela Daher, Sarah Meadows, Lauren Russell, Phuong Doan, Jen-Tsan Chi, Alice Salter, William Lento, Tannishtha Reya e Nelson Chao.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha