Fattore di rischio genetico per la nascita prematura trovati

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Questi batteri si trovano nel tratto gastrointestinale vagina o inferiore di circa il 15 al 20 per cento delle donne sane, ma possono causare infezioni pericolose per la vita, come sepsi o meningite nei neonati, soprattutto quelli nati prematuramente.

Lo studio è pubblicato on-line nel 5 maggio 2014 numero del Journal of Experimental Medicine.




"Le donne incinte sono universalmente screening per questi batteri durante la gravidanza e somministrati antibiotici per via endovenosa durante il travaglio se si prova positiva per proteggere il bambino dalle infezioni", ha detto Victor Nizet, MD, professore di pediatria e di farmacia e co-autore. "La nostra ricerca potrebbe spiegare perché alcune donne e dei loro bambini sono a maggior rischio di contrarre infezioni gravi GBS di altri."

Nello studio, gli scienziati hanno identificato due proteine ​​su membrane fetali della placenta, che sono coinvolti nella funzione immunitaria. Una delle proteine ​​(noto come Siglec-5) si lega al patogeno GBS e sopprime risposta immunitaria al microbo, mentre l'altra proteina (nota come Siglec-14) si lega al patogeno, e attiva uccisione dei batteri. Siglecs sono recettori della superficie cellulare si trovano in genere sulle cellule immunitarie. Essi riconoscono (bind) acidi sialico - molecole di zucchero che densamente cappotto nostre cellule.

"Abbiamo una proteina che dice al corpo di attaccare il patogeno e un altro che dice al corpo di non attaccare", ha detto Ali Raza, PhD, scienziato del progetto in laboratorio Nizet e autore principale dello studio.

Gli scienziati ritengono che la coppia di proteine ​​aiuta insieme a bilanciare la risposta immunitaria del corpo di agenti patogeni, dirigendo qualche risposta antimicrobica senza provocare eccessiva infiammazione.

"Identificare il duplice ruolo di questi recettori e come sono regolati possono fornire indicazioni per i trattamenti futuri contro GBS", ha detto Ali.

È interessante notare che il gene per Siglec-14 non è presente in alcuni individui, i ricercatori hanno scoperto che i feti che non hanno la proteina Siglec-14 sono a più alto rischio di parto prematuro, probabilmente a causa di una risposta immunitaria squilibrata per l'infezione batterica.

"Abbiamo trovato questa associazione in gravidanze GBS-positivi, ma non GBS-negativi, sottolineando l'importanza di crosstalk GBS-Siglec sulle membrane placentari," ha dichiarato Ajit Varki, MD, Professore di Medicina e Medicina Molecolare e Cellulare e coautore dello studio.

Per ragioni non del tutto chiare, infezioni GBS non si trovano in altri animali, compresi gli scimpanzé, che condividono il 99 per cento delle sequenze proteiche umane. "L'espressione delle due proteine ​​Siglec sulle membrane fetali è anche unico per gli esseri umani", ha detto Varki. "Il nostro studio offre spunti interessanti sul perché determinati batteri patogeni possono produrre malattie tipicamente umane."

Gli scienziati ritengono che l'identificazione dei meccanismi d'azione della proteina Siglec può aiutare nella progettazione di bersagli terapeutici contro le infezioni batteriche che stanno diventando sempre più resistenti agli antibiotici e potrebbe avere importanti implicazioni per altre malattie, come la coagulazione del sangue, malattie croniche e le infezioni da HIV.

Co-autori includono Jerry J. Fong, Aaron F. Carlin, Rebecka Linden, Mana Parast, UC San Diego; Tamara Busch e Jeffrey Murray, University of Iowa; Takashi Angata, Academia Sinica, Taiwan e Thomas Areschoug, Università di Lund, in Svezia.

Il finanziamento per questa ricerca è venuto, in parte, dal National Institutes of Health (sovvenzioni P01HL107150 e AI057153).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha