Fattori sociali non Genetics Unità disparità razziale nel cancro colorettale sopravvivenza, dice studio

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Correggere le disuguaglianze sociali, economiche e sanitarie possono avere l'impatto più significativo nel ridurre le differenze di sopravvivenza nel carcinoma del colon-retto (CRC) tra gli afro-americani e caucasici, secondo un nuovo studio. Pubblicato nella 1 Giugno 2007 del CANCRO, una rivista peer-reviewed della American Cancer Society, una meta-analisi dei dati provenienti da studi pubblicati hanno dimostrato che, quando i fattori socio-economici e di utilizzazione di trattamento sono stati controllati per o equiparati, le disparità razziali sono state ridotte notevolmente .

Lower stato socioeconomico (SES) è ben noto per essere associato con risultati di salute più poveri, compresi i tassi di mortalità più elevati. Essa è legata a ostacoli di accesso all'assistenza sanitaria e di ricevere cure non ottimale; più alto rischio di esposizione ai rischi professionali e ambientali; e il comportamento più rischioso e stili di vita meno sani.

Le differenze di sopravvivenza in CRC tra afroamericani e bianchi sono stati ben documentati in letteratura epidemiologia. All'inizio del 21 ° secolo, gli afro-americani morivano da CRC a tassi più elevati rispetto a significative americani bianchi. A cinque anni dopo la diagnosi, quasi la metà degli afro-americani sarebbe morto da CRC rispetto a solo un terzo (35 per cento) degli americani bianchi. La ricerca indica che i fattori quali la minore utilizzo di test di screening, i tassi più bassi di chirurgia e chemioterapia adiuvante, i tumori più aggressivi, e la scarsa sorveglianza post-trattamento contribuiscono ad abbassare i tassi di sopravvivenza. Tuttavia, le cause fondamentali di queste associazioni, tra cui l'importanza del biologico rispetto a fattori socio-economici, rimangono poco caratterizzato.




Per il loro nuovo studio, il dottor Xianglin Du, Tamra Meyer, e il Dr. Luisa Franzini della University of Texas School of Public Health a Houston hanno recensito la letteratura e aggregati i dati di dieci studi che hanno indagato l'associazione tra sopravvivenza CRC e razza/etnia dopo aver controllato per SES e il trattamento. L'approccio meta-analisi ha lo scopo di rivedere sistematicamente la letteratura esistente, per consentire una valutazione più obiettiva delle prove, di esaminare l'eterogeneità tra gli studi, e se del caso, per migliorare la precisione delle stime di effetto.

Gli autori hanno scoperto che il rischio complessivo di morte CRC-correlata è stato solo un po 'elevato, dopo aggiustamento per SES e il trattamento. Afroamericani avevano solo marginalmente più alta (hazard ratio: 1,13, 95 per cento intervallo di confidenza: 1,01-1,28) mortalità CRC e per tutte le cause di mortalità (hazard ratio: 1,14, 95 per cento intervallo di confidenza: 1,00-1,29).

"Questi risultati", concludono gli autori, "ha dimostrato che non vi è una forte evidenza di disparità razziali nella sopravvivenza tra afro-americani e caucasici con tumore del colon dopo la contabilizzazione di differenze razziali e status socio-economico." Pertanto, concludono gli autori, "gli sforzi per eliminare le disparità razziali e di assistenza sanitaria e per ridurre al minimo le disparità di status socio-economico hanno il potenziale di ridurre le disuguaglianze razziali sopravvivenza del cancro del colon."

Articolo: "Meta-analisi di disparità razziali in sopravvivenza in associazione con lo status socioeconomico tra gli uomini e le donne con cancro del colon," Xianglin L. Du, Tamra E. Meyer, Luisa Franzini, CANCRO: Pubblicato online: 23 aprile 2007

(DOI: 10.1002/cncr.22664); Print Data di Emissione: 1 giugno 2007.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha