FDG-PET Imaging predice Chiaramente Response cancro polmonare dei pazienti alla chemioterapia

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un'indicazione precedente se benefici chemioterapia tumore non a piccole cellule del polmone pazienti forniti mediante tomografia a emissione di positroni (PET), in grado di guidare i medici a offrire loro una migliore assistenza, secondo i ricercatori nel maggio Journal of Nuclear Medicine.

"Il nostro studio dimostra che i pazienti che rispondono alla chemioterapia si possono individuare precocemente nel corso del loro trattamento, e questi pazienti generalmente presentano sopravvivenza globale prolungata", ha spiegato Claude Nahmias, professore di radiologia e di medicina presso l'Università del Tennessee Medical Center di Knoxville . "Anche se abbiamo studiato un numero relativamente piccolo di pazienti-ed i nostri risultati devono essere interpretati con cautela, è chiaro che uno studio di ripetizione PET con il fluorodeossiglucosio radiotracer (FDG) alla fine del primo ciclo di chemioterapia consentirebbe l'identificazione di quelli pazienti per i quali la terapia è stata inutile ", ha detto.

"La capacità di fornire una prima indicazione della risposta terapeutica ha il potenziale di migliorare la cura del paziente, identificando i pazienti che non beneficiano del loro attuale trattamento", ha spiegato Nahmias. "I pazienti potrebbero trarre vantaggio da entrambi con chemioterapia e gli effetti collaterali tossici associati smesso o di passare ad un altro, e si spera più adeguata, l'approccio terapeutico", ha aggiunto il co-autore di "Time Corso di risposta precoce alla chemioterapia in non a piccole cellule Il cancro del polmone pazienti con 18F-FDG PET/CT. "




Carcinoma polmonare non a piccole cellule è il tipo più comune di cancro al polmone, di solito in crescita e la diffusione più lentamente di tumore polmonare a piccole cellule. Cancro -Lung è il secondo tumore più comune e la più comune causa di morte per cancro in entrambi gli uomini e le donne negli Stati Uniti. Nel 2007, circa 213.380 nuovi casi di cancro del polmone (sia a piccole cellule e non a piccole cellule) sono attesi negli Stati Uniti, e circa 160.390 persone moriranno di questa malattia. Per la maggior parte dei pazienti con tumore non a piccole cellule del polmone, i trattamenti attuali non curare il cancro.

"Con non a piccole cellule del polmone cancro in quanto il relativamente modesto aumento di sopravvivenza deve essere bilanciato con la tossicità del trattamento chemioterapico, il caso per il monitoraggio della risposta terapeutica è particolarmente interessante", ha detto Nahmias. "Per valutare la risposta alla chemioterapia nei pazienti con tumore non a piccole cellule del polmone avanzato, tutti gli studi pubblicati finora hanno valutato i pazienti a uno, o al massimo due, punti di tempo dopo l'inizio della chemioterapia", ha detto Nahmias. "Nel nostro studio, abbiamo valutato 15 pazienti a settimana, per sette settimane, come hanno iniziato il loro reggimento chemioterapia. Nonostante i risultati persuasivi di numerosi studi che indagano PET per monitoraggio della risposta alla terapia del cancro, fino ad ora nessun report pubblicati hanno dimostrato chiaramente che il PET i risultati sono stati utilizzati per alterare il trattamento ", ha osservato.

PET è una procedura di imaging molecolare potente che dimostra in maniera non invasiva la funzione di organi e altri tessuti. Quando PET è utilizzato per il cancro immagine, un radiofarmaco (come FDG, che include sia uno zucchero e un radionuclide) viene iniettato in un paziente. Le cellule tumorali metabolizzano lo zucchero a tassi più elevati rispetto alle cellule normali, e il radiofarmaco viene disegnato in quantità superiori alle aree cancerose. PET mostrano dove FDG è tracciando i raggi gamma emesse dal radionuclide codifica farmaco e produrre immagini tridimensionali della loro distribuzione all'interno del corpo. PET fornisce informazioni sulla chimica del corpo, l'attività metabolica e funzione del corpo.

"Il nostro risultato, che PET studia una e tre settimane dopo l'inizio della terapia del cancro in grado di prevedere il successo o il fallimento della terapia, dovrebbe essere convalidato in un più ampio studio in cui i pazienti sono iscritti con l'intenzione di applicarla nella gestione del paziente", ha detto Nahmias . Ha aggiunto: "Sono sempre grato a tutti i pazienti che tornavano settimana dopo settimana per sottoporsi nostre scansioni PET."

"Tempo di Corso di risposta precoce alla chemioterapia in non a piccole cellule del polmone cancro pazienti con 18F-FDG PET/CT" appare nel numero di maggio del Journal of Nuclear Medicine, pubblicato da SNM, grande imaging molecolare del mondo e medicina nucleare la società. Altri co-autori sono Wahid Hanna T., Misty J. Lungo, Karl F. Hubner e David W. Townsend, dipartimenti di Medicina e Radiologia, University of Tennessee, Knoxville, e Lindi M. Wahl, Dipartimento di Matematica Applicata, Università di Western Ontario, London, Canada.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha