Fearsome-Annusare Gas ha potuto avere benefici usi in medicina

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un unico soffio di idrogeno solforato, un gas più noto per il suo odore di uova marce, può uccidere. Ma a basse concentrazioni, il solfuro di idrogeno potrebbe proteggere gli organi vitali durante l'intervento chirurgico, la ricerca condotta da una nuova Scuola Universitaria di Medicina Emory professore suggerisce.

David Lefer, PhD, professore di chirurgia, è venuto a Emory questa estate da Albert Einstein College of Medicine di New York.

Lefer e suoi collaboratori di recente hanno dimostrato che la consegna solfuro di idrogeno per il fegato può ridurre i danni causati da perdite e ripristino del flusso sanguigno in un modello murino di chirurgia epatica. I risultati sono pubblicati nel numero di agosto del Journal of Physiology, Cuore e Fisiologia circolatorio.




"Come gas, idrogeno solforato ha una serie di vantaggi," dice Lefer. "Si diffonde attraverso le membrane cellulari, può essere consegnato rapidamente e protegge le cellule tramite differenti meccanismi biochimici di base."

Gli autori dimostrano che l'idrogeno solforato riduce l'infiammazione e lo stress ossidativo quando il flusso di sangue al fegato è tagliato. Nello studio, il solfuro di idrogeno viene somministrato per via endovenosa, ma Lefer dice che può essere possibile consegnarla via inalatoria o per via orale.

Lefer dice chirurgia epatica è solo un esempio di una situazione in cui il solfuro di idrogeno può essere utile. Lui ei suoi colleghi Albert Einstein in precedenza ha mostrato che il solfuro di idrogeno può limitare cicatrici e infiammazione del muscolo cardiaco dei topi dopo un attacco di cuore simulato. Sembra di farlo proteggendo i mitocondri, centrali mini-elettriche della cellula, da danni strutturali.

Lefer osserva che il solfuro di idrogeno assomiglia un altro gas velenoso che ha attirato una notevole attenzione scientifica negli ultimi dieci anni, l'ossido di azoto. Entrambi i gas regolare la pressione sanguigna e giocano un ruolo chiave nel controllo dello stress ossidativo.

Lo stress ossidativo indica l'abbondanza di specie reattive dell'ossigeno, molecole dannose contenenti ossigeno che interferiscono con il rilassamento dei vasi sanguigni e innescano la formazione di lesioni che portano a infarto e ictus.

Lefer dice che è venuto a Emory a causa di opportunità di collaborazione con alcuni scienziati che lavorano sullo stress ossidativo.

La ricerca è stata finanziata dal National Institutes of Health, l'American Diabetes Association e un assegno di ricerca della società di biotecnologia Ikaria Holdings. Lefer è un consulente pagato per Ikaria, che sta sviluppando la tecnologia per la consegna di idrogeno solforato.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha