Fibrillazione atriale negli atleti di resistenza pone ancora dei problemi per i cardiologi sportivi

Maggio 11, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'adempimento che tante persone sempre derivano da competizioni sportive e allenamento di resistenza è dotato di una vera e propria - anche se raro - torsione. Perché, mentre la maggior parte delle persone godere dei benefici e dei piaceri di esercizio fisico, ci sono alcuni per i quali la preparazione atletica regolare aumenta il rischio di aritmie cardiache e persino la morte improvvisa, soprattutto tra quelli di mezza età o con patologie cardiache preesistenti.

"E 'per questo motivo che mette in mostra la medicina si è concentrata sullo screening pre-partecipazione", spiega Luis Mont dall'Ospedale Clнnic de Barcelona, ​​Spagna ", nel tentativo di individuare eventuali malattie cardiache nascoste." D'altra parte, disturbi del ritmo cardiaco, fibrillazione atriale particolare, che rappresentano una delle principali cause cardiovascolari per il ricovero ospedaliero, è più comune tra i ciclisti, maratoneti e altri atleti con una lunga storia di allenamento di resistenza.

Dr Mont riporta che la fibrillazione atriale è più frequente nei soggetti di mezza età che in passato hanno partecipato a competizioni sportive e che continuano a essere attivi, o semplicemente coloro che sono coinvolti in allenamento di resistenza regolare senza aver effettivamente partecipato a competizioni sportive. "Quindi dobbiamo guardare gli effetti di resistenza o preparazione atletica, con una visione più aperta", dice il dottor Mont.




Tuttavia, aggiunge che il costo-efficacia dello screening pre-partecipazione di routine in una vasta popolazione di atleti e partecipanti di sport di resistenza non è stata ancora chiarita. Un dibattito sul tema si svolge a questo Congresso il 21 giugno.

Quello che sembra chiaro, tuttavia, è che la partecipazione sport di resistenza a lungo termine potrebbe aumentare l'incidenza di aritmie cardiache, la fibrillazione atriale, in particolare flutter atriale, disfunzione del nodo del seno, e ventricolari destra battiti prematuri. "Dato il fatto che un numero crescente di individui impegnarsi in una regolare sport di resistenza," dice il Dott Mont, "è certamente di grande interesse per definire le raccomandazioni per lo sport dovrebbe essere attuato in un singolo paziente, e il modo migliore per gestire aritmie nei partecipanti . " La fibrillazione atriale è la condizione aritmico più comune, e morte cardiaca improvvisa rimane un rischio.

Tre lavori presentati a questo congresso dal gruppo del dottor Mont riflettono l'attività di ricerca in corso orientata cardiologia dello sport e la prevenzione e il trattamento dei disturbi del ritmo.

1. L'efficacia dell'ablazione circonferenziale della vena polmonare fibrillazione atriale in atleti di resistenza. CPVA è una tecnica di recente introduzione che identifica i segnali causando la fibrillazione atriale e isola la loro fonte nelle vene polmonari dal ventricolo sinistro del cuore. La tecnica è stata utilizzata con successo in pazienti di routine con fibrillazione atriale e, secondo i nuovi dati qui presentati a Berlino, è ora come efficace AF secondaria sport di resistenza come in altre cause. Una serie di 182 pazienti in clinica del dottor Mont Barcellona ha scoperto che la libertà di aritmie seguendo CPVA era simile nei partecipanti sportive nei pazienti normali. Dimensione atriale sinistra e lunga fibrillazione atriale erano i soli predittori indipendenti per aritmia recidiva dopo il trattamento, non partecipazione sportiva.

2. Decondizionamento inverte l'espressione di marcatori fibrosi cardiaca in un modello animale di allenamento di resistenza. Uno studio scientifico più fondamentale dal gruppo del dottor Mont a Barcellona suggerisce anche che quelli con una storia di aritmie seguenti allenamento di resistenza può beneficiare di un periodo di "decondizionamento" che segue i loro sforzi. Il suggerimento segue uno studio in modelli animali che hanno trovato che i marcatori di fibrosi cardiaca in ratti cui esercizio treadmill è stata seguita da un periodo di inattività tornati a controllare i livelli. Esercizio di resistenza provoca cambiamenti strutturali cardiache, tra cui la fibrosi atriale e ventricolare destra - e questo la fibrosi può giocare un ruolo nello sviluppo di aritmie. Anche se è stato osservato che il cuore dell'atleta regredisce dopo inattività non è noto se il atriale sport-indotta e la fibrosi del ventricolo destro inverte anche dopo decondizionamento. Questo studio suggerisce che non e che un periodo di inattività potrebbe essere di beneficio nei pazienti con una storia di fibrillazione.

3. Losartan attenua fibrosi cardiaca indotta dal training di resistenza cronica in un modello animale. Proprio come inattività dopo l'allenamento può inibire fibrosi cardiaca in modelli animali, uno studio simile suggerisce che il losartan farmaco anti-ipertensivo impedisce la fibrosi cardiaca indotta da esercizio di resistenza. L'effetto anti-fibrotica di losartan, un antagonista del recettore dell'angiotensina di tipo II, sembra essere mediata soppressione della proliferazione angiotensina II indotta di fibroblasti. Anche in questo caso, i marcatori della fibrosi sono stati ridotti dalla somministrazione di losartan.

Aritmia cardiaca

Aritmia cardiaca descrive le condizioni in cui battito cardiaco è troppo veloce, troppo lento, o irregolare. La causa è l'attività elettrica anormale nel cuore. Alcune aritmie possono essere pericolose per la vita e causare morte cardiaca improvvisa. Il cuore sano batte media 200.000 volte al giorno. Il più comune aritmia (dopo un battito saltato) è la fibrillazione atriale, che colpisce fino al 5 per cento di tutti gli adulti, soprattutto le over 65.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha