Funzione Alcuni ictus 'declina lentamente nel tempo

Giugno 6, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Anche quando i pazienti recuperano capacità più funzionale nei primi mesi dopo un ictus grumo di sangue legati, gradualmente diventano più dipendenti nel corso dei prossimi cinque anni - in particolare quelli con Medicaid o senza assicurazione privata - secondo un ampio studio riportato in Stroke: Journal of l'American Heart Association.

Sulla base del loro livello di recupero dopo i primi sei mesi, le probabilità di pazienti con un recupero completo (vivere in modo indipendente o che necessitano di pochissima assistenza) è sceso fino al 9 per cento l'anno per cinque anni, a seconda di quale sono stati inclusi fattori. Allo stesso tempo, le probabilità dei pazienti di essere valutato come disabili gravi rispetto ai primi sei mesi è salito fino al 11 per cento l'anno.

"Noi di solito parla di ictus come un episodio da cui si spera di recuperare, ma questa nuova dati suggeriscono che, in termini di funzione, potrebbe essere considerato una condizione cronica che mostra un calo costante nel tempo", ha detto Mandip S. Dhamoon, MD, MPH, il quarto anno neurologia resident presso la Columbia University College of Physicians and Surgeons di New York.




Stato di assicurazione dei pazienti ha avuto un impatto significativo sul fatto che la loro funzione è deteriorata nel corso del tempo. I pazienti non assicurati e quelli coperti da Medicaid (assicurazione-state somministrate a disposizione per le persone a basso reddito), ha avuto un calo significativo in funzione nell'arco di cinque anni, mentre quelli coperti da Medicare (amministrazione federale di assicurazione per gli 65 anni di età) o assicurazione privata no .

"L'accesso alle cure sanitarie è importante non solo nel periodo della corsa, ma negli anni successivi, quando le persone con accesso poveri fanno peggio nel loro funzionamento e la capacità di essere indipendenti", ha detto Dhamoon. "Possiamo ipotizzare che possano essere meno probabilità di ottenere la riabilitazione in corso e possono essere meno in grado di gestire la loro pressione sanguigna e di altri fattori di rischio."

I pazienti sono stati anche significativamente più probabilità di essere disattivato entro cinque anni se:

  • erano anni al momento della corsa.
  • aveva il diabete.
  • erano sposate.
  • avuto un ictus più grave.
  • avuto un ictus lato destro.
  • aveva incontinenza urinaria entro una settimana della corsa.

"Anche se questi erano predittori importanti, anche dopo aggiustamento per tutte queste variabili, c'era ancora un calo in stato funzionale", ha detto Dhamoon.

Genere ed etnia non erano predittori significativi di declino funzionale nello studio.

Prima di questo studio, si è limitate informazioni su come i pazienti cavano negli anni dopo un primo ictus. Tuttavia, gli specialisti hanno notato che i pazienti possono fare bene in un primo momento, ma a poco a poco l'esperienza di un declino nella loro capacità di fare attività di base, anche se non hanno un altro ictus, attacco cardiaco o altre condizioni mediche che altera la funzione.

I ricercatori hanno analizzato i dati dal Northern Manhattan Study, uno studio di popolazione prospettico iniziato nel 1990 per indagare i fattori di rischio di ictus e di ictus nella comunità multi-etnica di Washington Heights a New York City. I ricercatori hanno esaminato i dati su 525 pazienti, di età media (69; 55 per cento delle donne; il 55 per cento ispanici) che avevano subito un primo ictus ischemico (causato da un blocco di un'arteria fornitura di sangue o al cervello) a 40 anni di età o più. Dei 431 pazienti per i quali ictus iniziale di gravità erano disponibili: 54,6 per cento sono stati classificati come lievi; 35,1 per cento moderato; e il 10,3 per cento grave.

I ricercatori hanno valutato la funzione dei pazienti utilizzando l'indice di Barthel, una scala di 100 punti, che valuta la capacità di svolgere le attività della vita 10 con e senza assistenza. Valutazioni sono state fatte sei mesi dopo l'ictus e ogni anno per cinque anni. Le valutazioni effettuate dopo un paziente ha avuto un ictus di ripetizione o attacco di cuore non sono stati inclusi nell'analisi.

"Più a lungo dopo la corsa iniziale, maggiore è la probabilità che le persone erano più dipendenti, con i più grandi cali inizia tre anni dopo la corsa", ha detto Dhamoon.

I ricercatori stanno attualmente analizzando un gruppo di circa 3.000 persone che non avevano sperimentato un colpo al momento arruolati nello studio Northern Manhattan. Utilizzando le informazioni sulla capacità di questi partecipanti di svolgere le attività quotidiane, si sono riuniti più di otto o nove anni, i ricercatori prevedono di confrontare il tasso di declino della funzione tra coloro che hanno un ictus durante il periodo di follow-up e di quelli che non lo fanno.

L'American Heart Association stima che 795.000 persone negli Stati Uniti vivono colpi nuovi e ricorrenti ogni anno. L'ictus è la terza causa di morte negli Stati Uniti.

Co-autori sono: Yeseon Parco Luna, M.S .; Myunghee C. Paik, Ph.D .; Bernadette Boden-Albala, Dr.P.H .; Tatjana Rundek, M.D., Ph.D .; Ralph L. Sacco, M.D., M.S .; e Mitchell S.V. Elkind, M.D., M.S.

Il National Institutes of Neurological Disorder and Stroke finanziato lo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha