Gamma interferone potrebbe aiutare lotta contro infezioni fungine

Maggio 23, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'interferone, la cura "supereroe" per le infezioni virali, può essere una forte arma nella battaglia contro le infezioni fungine nei pazienti immunocompromessi, secondo un articolo nel numero di novembre di Microbiology Today.

Infezioni fungine (micosi) erano una volta visti come le malattie esotiche, ma questo sta cambiando rapidamente. Anche se raramente pericolosa per la vita in pazienti sani, infezioni fungine sono un grave problema per la immunocompromessi, compresi i pazienti affetti da HIV e le persone che ricevono la chemioterapia per il cancro. Il trattamento è sempre difficile a causa della resistenza di funghi alla terapia antifungina, la varietà di patogeni funghi trovati e gli effetti tossici della terapia convenzionale.

Ora, gli scienziati ritengono interferone gamma, una molecola di proteina prodotta da cellule umane in risposta alle infezioni, può aiutare a combattere le infezioni fungine. "Le cellule immunitarie chiamati neutrofili sono rapidamente reclutati per il sito di infezione e svolgono un ruolo essenziale nella uccisione fungina," dire Drs. Javier Capilla, Karl Clemons e David Stevens, di Santa Clara Valley Medical Center, Stanford Medical School e il California Institute for Medical Research. "Gamma interferone migliora i meccanismi di queste cellule per renderli più potenti killer di funghi."




Prove su molte infezioni fungine, tra blastomicosi, candidosi e aspergillosi hanno dimostrato che l'interferone gamma ha effetti benefici in termini di riduzione del fungo negli organi e sulla sopravvivenza degli animali. Ma secondo il dottor Stevens, l'interferone non è l'unica risposta. "La terapia con interferone gamma da solo non è riuscito a cancellare completamente il fungo dai tessuti infetti, ma ha un grande potenziale di aggiungere alla terapia convenzionale."

"Quando interferone gamma è stato dato a topi infettati con Cryptococcus con amfotericina B, una terapia antifungina, il tasso di guarigione è stato significativamente superiore rispetto all'utilizzo di una terapia da solo. Dobbiamo guardare la via di somministrazione, la frequenza di somministrazione e della dosaggio somministrato prima di poter determinare compiutamente l'uso di interferone gamma come terapia aggiuntiva. "

C'è ancora del lavoro da fare. "Abbiamo esplorato la possibilità di utilizzare la terapia genica per la consegna di gamma interferone nel sistema nervoso per combattere la meningite micotica. Studi di questo tipo suggeriscono un potenziale uso clinico per la terapia genica specifica gamma interferone in futuro. Il trattamento con gamma-interferone offre un nuovo ulteriore approccio al trattamento e fornisce un nuovo approccio per il trattamento di malattie difficili. Tuttavia gli studi clinici devono documentare il beneficio per i pazienti ", spiega Stevens.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha