Garanzie di morte delle cellule immunitarie contro le malattie autoimmuni

Maggio 19, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dr Daniel Gray e colleghi Genetica Molecolare dell'Istituto di divisione Cancro e l'Università di Ballarat scoperto che l'assenza di due proteine ​​correlate, chiamate Puma e Bim, ha portato a cellule immunitarie autoreattive accumulando e attaccando molti organi differenti del corpo, causando la malattia. La ricerca è pubblicata oggi online sulla rivista Immunity.

Le malattie autoimmuni, come il diabete di tipo 1, l'artrite reumatoide, malattia infiammatoria intestinale e la sclerosi multipla, si sviluppano quando le cellule immunitarie lanciare un attacco contro le cellule del corpo, distruggendo organi importanti o strutture. Circa uno su 20 australiani è influenzata dalle condizioni autoimmuni, la maggior parte dei quali sono malattie croniche con cura.




Puma e Bim sono i cosiddetti 'solo BH3' proteine ​​che rendono le cellule muoiono da un processo chiamato apoptosi. Difetti di proteine ​​apoptosi sono stati collegati a molte malattie umane, tra cui il cancro e malattie neurodegenerative.

Dr Grigio ha detto un modo in cui il corpo protegge contro la malattia autoimmune è forzando maggior parte delle cellule immunitarie autoreattive di morire durante il loro sviluppo. "Se tutte le cellule auto-reattive riescono a raggiungere la maturità, il corpo ha normalmente una seconda salvaguardia di passare queste cellule potenzialmente pericolose in uno stato inattivo, impedendo loro di causare malattie autoimmuni," ha detto.

"Fino ad ora, vi è stato il dibattito su quanto sia importante la morte delle cellule auto-reattiva è come una protezione contro le malattie autoimmuni. La nostra ricerca ha individuato due molecole che sono necessarie per questo processo. Siamo stati in grado di utilizzare questa scoperta per dimostrare che la morte delle cellule immunitarie autoreattive è infatti un'importante protezione contro lo sviluppo della malattia autoimmune. "

Dr Gray sta collaborando con i ricercatori che hanno individuato i difetti genetici umani legati allo sviluppo di patologie autoimmuni. "Ora sappiamo che la morte delle cellule auto-reattiva è una protezione importante contro l'autoimmunità," ha detto il dottor Gray. "La prossima tappa del nostro lavoro è quello di scoprire se i difetti nel processo di morte cellulare collaborano con altri fattori di causare malattia autoimmune umana."

La ricerca è stata finanziata dal National Health e Medical Research Council, la Juvenile Diabetes Foundation, USA Leukemia and Lymphoma Society, il National Cancer Institute e il Governo del Victoria.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha