Gel iniettabile potrebbe riparare il tessuto danneggiato da infarto

Maggio 20, 2016 Admin Salute 0 36
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio condotto da Karen Christman e colleghi appare nel 21 febbraio del Journal of American College of Cardiology. Christman è professore presso il Dipartimento di Bioingegneria presso la UC di San Diego Jacobs School of Engineering and ha co-fondato una società, Ventrix, Inc., per portare il gel di sperimentazione clinica entro il prossimo anno.

Terapie come l'idrogel sarebbe uno sviluppo positivo, Christman ha spiegato, dal momento che ci sono circa 785.000 nuovi casi di attacco di cuore negli Stati Uniti ogni anno, senza alcun trattamento stabilito per riparare i danni causati al tessuto cardiaco.




L'idrogel è costituito da tessuto connettivo cardiaca che viene spogliato delle cellule del muscolo cardiaco attraverso un processo di pulizia, liofilizzato e macinato in polvere, e quindi liquefatto in un fluido che può essere facilmente iniettato cuore. Quando colpisce la temperatura corporea, il liquido si trasforma in un semi-solido, gel poroso che incoraggia cellule di ripopolare aree di tessuto cardiaco danneggiato e preservare la funzione cardiaca, secondo Christman. L'idrogel forma un ponteggio per riparare il tessuto ed eventualmente fornisce segnali biochimici che impediscono un ulteriore deterioramento nei tessuti circostanti.

"Aiuta a promuovere una risposta rimodellamento di tipo positivo, non un pro-infiammatoria nel cuore danneggiato", ha detto Christman.

Cosa c'è di più, gli esperimenti dei ricercatori indicano che il gel può anche essere iniettato attraverso un catetere, un metodo che è minimamente invasiva e non richiede un intervento chirurgico o anestesia generale.

Nuova, inedito dal suo gruppo di ricerca suggerisce che il gel può migliorare la funzione cardiaca nei suini con danni cardiaci, che porta questo potenziale terapia un passo più vicino agli esseri umani, ha detto Christman.

Ci sono poche terapie cardiache iniettabili di sviluppo progettato per essere utilizzato in grandi animali come i maiali, che hanno un cuore che è simile per dimensioni e anatomia di cuore umano, Christman ha spiegato. "La maggior parte dei materiali che le persone hanno guardato sono stati testati in ratti o topi, e sono iniettabili tramite un ago e la siringa. Tuttavia, quasi tutti loro non sono compatibili con la consegna del catetere e sarebbe gel troppo in fretta, l'ostruzione del catetere durante la procedura.

Negli esperimenti con i topi, il gel non è stata respinta dal corpo e non ha innescato battito cardiaco aritmico, fornendo qualche garanzia che il gel sarà simile al sicuro per gli esseri umani, i ricercatori.

Christman ha una partecipazione azionaria in Ventrix, Inc., una società che può potenzialmente beneficiare dei risultati della ricerca, e fa parte della società Scientific Advisory Board anche. I termini di questo accordo sono stati esaminati e approvati dalla University of California, San Diego in conformità con il suo conflitto di interessi politiche.

Co-autori dello studio includono Jennifer Singelyn, Priya Sundaramurthy, Todd Johnson, Pamela Schup-Magoffin, Diane Hu, Denver Faulk, Jean Wang, e Kristine M. Mayle presso il Dipartimento di Bioingegneria; Kendra Bartels, Anthony N. DeMaria, e Nabil Dib della UC San Diego School of Medicine; e Michael Salvatore e Adam M. Kinsey di Ventrix, Inc. La ricerca è stata finanziata in parte dal National Institutes of Program Director Salute New Innovator Award (parte del NIH tabella di marcia per la ricerca medica), il Wallace H. Coulter Foundation, e la Fondazione Nazionale della Scienza.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha