Gene che collega le cellule staminali, l'invecchiamento, il cancro scoperto dai ricercatori

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 16
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio è pubblicato questa settimana sulla rivista Cell Reports. Gli autori ritengono che si aggiunge un altro tassello al invecchiamento, le cellule staminali e il cancro di puzzle, composto da tre elementi principali che sono noti per essere correlati, ma non si sa esattamente come. Comprendendo questo rapporto tutto chiave di identificazione di geni regolatori, potremmo avere una visione diversa, forse più unificato, di queste tre aree con enormi implicazioni per la salute.

L'obiettivo di questa ricerca, il gene Sox4, è espresso durante lo sviluppo embrionale - contribuisce, per esempio, allo sviluppo del pancreas, le ossa e il cuore e la differenziazione dei linfociti. È anche attiva nell'organismo adulto, ma in modo molto limitato, essendo limitato soprattutto alcuni scomparti cellule staminali.




Inoltre, quando Sox4 malfunzionamento diventa un oncogene. Praticamente tutti i tumori umani hanno troppo Sox4, che si traduce in più la proliferazione cellulare e meno apoptosi - morte cellulare programmata; un meccanismo che protegge contro il cancro. È anche noto che Sox4 svolge un ruolo nella metastasi.

Entrambi questi fatti - che Sox4 si esprime solo in alcune cellule nell'organismo adulto, e che favorisce lo sviluppo del cancro quando c'è troppo di esso - indicano che Sox4 è un gene potente, con conseguenze importanti se non è correttamente regolamentato. Il gruppo CNIO, dunque, ha voluto studiare più a fondo il ruolo Sox4 nell'organismo adulto.

Non è stato un compito facile, perché i topi in cui erano state eliminate Sox4 muoiono prima della nascita. Strategia di lavoro degli autori consisteva di generare una linea di topi che esprimono Sox4, ma in quantità inferiore al normale.

Questi animali sopravvivono e sono fertili, ma hanno diverse caratteristiche: sono più piccole del normale, un'età più giovane e non hanno il cancro. Al contrario, lo fanno sviluppare altre malattie legate all'età.

Come affermato dai ricercatori, i topi con meno Sox4: "mostrano segni di perdita prematura di omeostasi tissutale (manutenzione), telomeri più corti, e, di conseguenza, invecchiamento accelerato e la comparsa di patologie associate con l'invecchiamento, così come la resistenza del cancro . "

I topi deficienti in Sox4 sono, per esempio, poco rigenerazione ossea e un sacco di osteoporosi, il che indica che questo gene è importante per il meccanismo di manutenzione tessuto osseo.

Ma gli autori hanno voluto indagare in particolare se le cellule staminali sono stati i principali attori di queste conseguenze di abbassare i livelli di Sox4. A tal fine, hanno creato più topi in cui questo gene è stato completamente disattivato nelle cellule staminali dei follicoli piliferi; responsabili per la rigenerazione dell'epidermide. In questi topi, appunto, il meccanismo di riparazione della pelle non ha funzionato, la pelle invecchiata prematuramente e che non ha sviluppato il cancro della pelle.

Il puzzle non è stato ancora risolto: perché questi animali hanno meno probabilità di avere il cancro ?. Una possibile spiegazione è che un minor tasso di rigenerazione dei tessuti - dato che le cellule staminali sono meno attivi in ​​assenza di Sox4 - è un meccanismo cancro inibendo.

Come Maria Blasco, il co-autore, dice: "Questo implicherebbe che l'origine del cancro è associato a errori di rigenerazione, e se c'è meno rigenerazione c'è anche meno cancro Il lato negativo è che meno rinnovamento significa anche maggiore invecchiamento.. Si tratta di un equilibrio complesso, che capiremo solo con più ricerca ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha