Gene che controlla ritmi circadiani legati alla tossicodipendenza, UT Southwestern ricercatori Trova

Giugno 21, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

DALLAS (13 giugno 2005) - Il gene che regola i principali orologi biologici del corpo può anche svolgere un ruolo centrale nella tossicodipendenza, i ricercatori della UT Southwestern Medical Center hanno scoperto.

Il gene Clock non solo controlla i ritmi circadiani del corpo, tra cui il sonno e la veglia, la temperatura corporea, i livelli ormonali, la pressione sanguigna e l'attività cardiaca, può anche essere un regolatore chiave del sistema di ricompensa del cervello.

UT Southwestern ricercatori hanno dimostrato che, nei topi, il gene Clock regola la risposta ricompensa di cocaina, suggerendo che azioni simili si svolgono negli esseri umani. I risultati dello studio multicentrico sono disponibili online negli Atti della National Academy of Sciences. "Abbiamo scoperto che il gene Clock non è solo coinvolto nella regolazione dei cicli di sonno/veglia, ma è anche molto coinvolto nella regolazione delle risposte gratificanti ai farmaci d'abuso", ha detto il dottor Colleen A. McClung, aiuto istruttore di psichiatria presso UT Southwestern e autore principale dello studio. "Lo fa attraverso le sue azioni su percorsi dopamina."




La dopamina è un neurotrasmettitore associato al "sistema piacere" del cervello, fornendo sensazioni di godimento da determinate attività. La dopamina è rilasciata da esperienze naturalmente gratificanti come il cibo, il sesso e l'uso di alcuni farmaci.

Nello studio, i topi che mancava il gene Clock sono stati iniettati con la cocaina. Non solo ha fatto i topi di problemi con i loro cicli circadiani & # 65533; non dormire tanto e sempre più iperattivo & # 65533; hanno trovato anche la cocaina più gratificante rispetto ai topi di controllo, dimostrato dal loro forte preferenza per la posizione in cui è stato somministrato il farmaco.

Inoltre, i topi con deficit Orologio prodotto più dopamina rispetto ai topi di controllo ha fatto, suggerendo che il gene che controlla i ritmi circadiani è un regolatore chiave del sistema di ricompensa del cervello e può influenzare le proprietà di dipendenza di droghe come la cocaina.

"Abbiamo rintracciato le cellule della dopamina nel cervello dei topi e ha scoperto che queste cellule hanno sparato più rapidamente e hanno mostrato un modello chiamato scoppio, che porta ad un solito grande rilascio di dopamina," ha detto il dottor McClung. "Abbiamo anche scoperto che più dopamina è prodotto e rilasciato in questi topi in condizioni normali e in particolare dopo l'esposizione alla cocaina."

Dr. Eric Nestler, presidente di psichiatria presso UT Southwestern e autore senior dello studio, ha detto che i risultati indicano che ci può essere un collegamento in sconvolgimento dei ritmi circadiani e la tendenza ad abusare di droghe.

"La maggior parte lavoro su Clock è concentrato sul principale pacemaker del cervello, che si trova in una zona del cervello chiamata nucleo soprachiasmatico," ha detto il dottor Nestler. "La novità delle scoperte del dottor McClung è l'orologio giochi di ruolo nei percorsi di ricompensa del cervello. Il passo successivo è quello di esaminare Orologio e geni correlati a tossicodipendenti umani."

###
(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha