Geni del sistema immunitario attivati ​​da estrogeni possono contenere indizi di origine Lupus

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 19
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

E 'un fenomeno scienziati osservare se si guardano i tassi di mortalità negli Stati Uniti, dove l'assistenza medica è relativamente buono, o nazioni del terzo mondo, dove l'assistenza medica è spesso scarsa: le donne sono meno probabilità di morire di malattie infettive rispetto agli uomini.

Il tasso di mortalità inferiore è stata attribuita a un beneficiario, ma inspiegabile effetto estrogeno ha sul sistema immunitario. Tuttavia, alcuni scienziati credono anche che gli estrogeni possono contribuire allo sviluppo di malattie autoimmuni, che impatto schiacciante donne in pre-menopausa, causando sintomi debilitanti e mortali.

"Gli estrogeni sembra essere una lama a doppio taglio - da un lato, la tutela delle donne dalla malattia, dall'altro, causando potenzialmente", ha detto Wael Jarjour, MD, direttore della divisione The Ohio State University Wexner Medical Center di reumatologia e immunologia . "Tuttavia non c'è molta ricerca che spiega come gli estrogeni potrebbe avere questa dualità, quindi è una teoria controversa."




Ora, Jarjour e un team di ricercatori della Ohio State immunologia e la University of Virginia (UVA) dicono di avere un po 'di prove a sostegno di questa teoria. Hanno scoperto un gruppo di geni che regolano immunitario che diventano più attivi in ​​presenza di estrogeni, che offre un indizio di come gli effetti normalmente protettivi del ormone potrebbe andare storto.

Jarjour e il suo team hanno studiato una famiglia di geni di risposta immunitarie chiamate toll-like receptors (TLR), che sono responsabili per l'invio chimiche "segnali di pericolo", quando viene rilevato un batterio o virus. Questi segnali inducono una cascata di difese destinate ad uccidere l'agente patogeno; Tuttavia, in un soggetto con la malattia autoimmune, queste risposte infiammatorie inspiegabile rivolgono contro il tessuto normale. Il team ha ipotizzato che gli estrogeni possono stimolare la segnalazione TLR, porta ad uno stato immunitario iper-reattiva.

"Quando gli estrogeni provoca questi geni per diventare più attivi, i geni raccontano il sistema immunitario per arrivare pronto a combattere", ha detto Jarjour, il cui laboratorio è uno dei pochi nella nazione concentrandosi su pregiudizi di sesso in malattia auto-immune. "Questa modalità 'standby' abbassa la soglia di risposta immunitaria, che è utile per combattere una infezione, ma potrebbe anche preparare il terreno per una malattia autoimmune in cui le risposte immunitarie sono fuori controllo."

Per testare la loro teoria, gli scienziati innescato una risposta immunitaria in cellule di uomini e donne con e senza lupus - una malattia autoimmune che le donne sono nove volte più probabilità di ottenere rispetto agli uomini. Poi, hanno aggiunto gli estrogeni per vedere se l'attività dei geni è cambiato, focalizzando su TLR8, un gene del cromosoma X-linked la cui espressione è già stato implicato nello sviluppo del lupus.

L'aggiunta di estrogeni incrementato il livello di risposta immunitaria in tutti i campioni di studio, ma la reattività di cellule da donne era quasi due volte superiore a quella delle cellule da uomini.

"Chiaramente, gli estrogeni regola TLR8 e altri TLR in modi che cambiano la soglia di una risposta infiammatoria, e cellule femminili sono già cablato per essere più sensibile a questo cambiamento", ha detto Nicholas Young, PhD, un biologo molecolare con il dipartimento di Ohio State di immunologia che ha lavorato allo studio.

Margaret Shupnik, PhD, professore di Medicina presso la Scuola di UVA di Medicina che ha anche lavorato con il team di Jarjour dice che spera che i risultati richiederanno altri ricercatori per sviluppare nuove terapie che regolano TLR, e offrire ai pazienti affetti da lupus il tipo di opzioni di trattamento che attualmente non hanno.

"C'è stato solo un nuovo trattamento lupus introdotto negli ultimi 50 anni, ed i nostri farmaci più potenti spegnere il sistema immunitario, causando effetti collaterali difficili da gestire", ha osservato Shupknik. "Con la prova che TLR8 cambia il modo in pazienti affetti da lupus rispondono alle infiammazioni, terapie che regolano questa proteina potrebbe aiutare a prevenire o trattare questa malattia in modo che non compromettono il sistema immunitario."

Lo studio sulla TLR8 è stato pubblicato nel numero di marzo di Immunologia Clinica. E 'il secondo gene estrogeno-regolati che la squadra di Jarjour ha scoperto, e sono attualmente lavorando sull'identificazione molti altri. I ricercatori hanno in programma anche su richiesta di una borsa di una volta che hanno compilato i loro risultati su tutti i geni al fine di esplorare a fondo la connessione malattia estrogeno-autoimmune.

"Abbiamo appena iniziato ad apprezzare i potenti e complessi giochi di ruolo degli estrogeni nel sistema immunitario. Più di 1.000 geni sono estrogeni siti che controllano la loro espressione di legame del recettore, ma meno di un decimo di quelli sono stati studiati", ha osservato Jarjour, che è anche professore associato di immunologia presso la Facolta 'Ohio State of Medicine. "Il sesso pregiudizio enorme di malattie autoimmuni richiede che la connessione estrogeni essere studiato più a fondo."

Studio arruolamento di pazienti con e senza lupus è stata sostenuta da ResearchMatch, un servizio fornito attraverso il sostegno della Ohio State University Center for clinica e traslazionale Science.

Lupus eritematoso sistemico (LES o lupus) è una malattia autoimmune infiammatoria cronica che colpisce il tutto il corpo, ma soprattutto colpisce la pelle, reni, polmoni, il sangue, le articolazioni, il cervello e il cuore. Lupus è caratterizzata da periodi di attività (razzi) e periodi di remissione. Secondo il Lupus Foundation of America, per la maggior parte delle persone con lupus, corretto trattamento può minimizzare i sintomi, ridurre l'infiammazione e il dolore, e fermare lo sviluppo di gravi danni d'organo. La malattia può iniziare a qualsiasi età, ma è più comune nelle popolazioni di minoranza femminile, e il 90 per cento delle persone con lupus sono donne. Si stima che 1,5 milioni di persone negli Stati Uniti hanno lupus. La malattia è più grave nei bambini.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha