Geni e l'ambiente possono interagire Per influenzare il rischio per il disturbo da stress post-traumatico

Giugno 22, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli individui che soffrono di eventi sia avversità infanzia e traumatiche in età adulta sembrano più probabilità di sviluppare il disturbo da stress post-traumatico di quelli esposti a uno solo di questi tipi di incidenti, secondo un rapporto nel numero di novembre di Archives of General Psychiatry, uno dei JAMA/Archivi riviste. Inoltre, il rischio è ulteriormente aumentata in individui con una certa mutazione genetica.

Anche se il 40 per cento al 70 per cento degli americani hanno sperimentato eventi traumatici, solo l'8 per cento di sviluppare PTSD durante la loro vita, in base alle informazioni in questo articolo. PTSD è un disturbo d'ansia complesso che coinvolge rivivere, prevenzione e una maggiore eccitazione seguito dell'esposizione ad un evento di pericolo di vita. "Oltre alla evidente effetto di fattori ambientali, PTSD ha una componente ereditaria," scrivono gli autori. Recenti studi stimano che i fattori genetici sono responsabili di circa il 30 per cento della differenza di sintomi di PTSD.

Pingxing Xie, BS, della Yale University School of Medicine, New Haven, Conn., E VA Connecticut Healthcare Center, West Haven, e colleghi hanno studiato 1.252 persone che avevano sperimentato le avversità infanzia (compreso l'abuso o negligenza), trauma adulti (come il combattimento , violenza sessuale o di una catastrofe naturale) o entrambi. I partecipanti di età 17-79 anni (età media 38,9) sono stati intervistati e valutati per una varietà di disturbi da uso di sostanze e psichiatrici. DNA è stato estratto e utilizzato per distinguere tra le versioni di un particolare polimorfismo del gene o mutazione - conosciuto come il genotipo 5-HTTLPR - precedentemente trovato per essere associate a reazioni emotive dopo eventi di vita stressanti.




Circa un quinto dei partecipanti (229, ovvero il 18,3 per cento) ha incontrato i criteri per il PTSD. Un totale di 552 dei 1.252 partecipanti (44,1 per cento) ha sperimentato sia l'avversità infanzia e gli eventi traumatici in età adulta. Questi individui avevano una maggiore probabilità di avere una diagnosi di PTSD vita di sono stati quelli che hanno sperimentato un trauma in una sola fase di vita (29 per cento contro 9,9 per cento).

"Anche se il genotipo 5-HTTLPR solo non prevedere l'insorgenza di PTSD, che ha interagito con adulti eventi traumatici e le avversità infanzia per aumentare il rischio di PTSD, in particolare per quelli con alti tassi di entrambi i tipi di esposizione al trauma," scrivono gli autori. Il genotipo può influenzare il modo in cui il cervello elabora il neurotrasmettitore serotonina, che colpisce i livelli di ansia di un individuo e cambiando il modo i neuroni reagiscono a stimoli paurosi, si nota.

"E 'stato solo nel gruppo di soggetti che potrebbero essere caratterizzata come aver avuto il più alto tasso di esposizione al trauma (ad esempio, sia l'infanzia e l'età adulta), che un impatto di 5-HTTLPR poteva essere individuato," concludono gli autori. "Questo suggerisce che ci possono essere molti neurobiologico (compresi determinata geneticamente) 'buffer' a PTSD; solo in casi di esposizione al trauma estremo e/o ripetuto (che, va sottolineato, caratterizza i" tipi "trauma con la più alta condizionale rischio di PTSD, ad esempio, la violenza domestica e combattere militare), in cui questi buffer sono sopraffatti, può l'impatto di geni specifici come 5-HTTLPR essere rilevato. "

Questo lavoro è stato sostenuto dal National Institutes of Health sovvenzioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha