Gli adolescenti con cerebrale paralisi simile rapporto qualità della vita ai loro coetanei normodotati

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli adolescenti con cerebrale paralisi facciali molteplici sfide, ma valutano la loro qualità di vita (QoL) alla pari con i loro coetanei normodotati, secondo una nuova ricerca pubblicata su The Lancet riferire su come gli adolescenti con paralisi cerebrale da nove regioni europee sentono sulla vita .

"I nostri risultati sono incoraggianti. Attraverso 10 diverse aree della vita, adolescenti con paralisi cerebrale classificato solo la qualità delle relazioni amici e coetanei, come in media inferiore a quello degli adolescenti nella popolazione generale, sfidando la percezione diffusa che gli adolescenti con disabilità hanno, vite infelici non mantenute ", dice l'autore Allan Colver, professore di Comunità Child Health dell'Università di Newcastle, nel Regno Unito.

Paralisi cerebrale è la disabilità fisica sviluppo neurologico più comune, che colpisce 1 ogni 400 persone nel Regno Unito.




Lo studio è il primo a tracciare la QoL dei giovani con paralisi cerebrale dall'infanzia all'adolescenza. Utilizzando cerebrale paralisi registri di popolazione in nove regioni europee, i ricercatori hanno selezionato un campione rappresentativo di 431 adolescenti con paralisi cerebrale di età compresa tra 13-17 anni. Il adolescenti auto-riferito la loro qualità di vita con KIDSCREEN, un questionario europeo chiedendo QoL della settimana precedente in 10 aree della vita *. La maggior parte (355) degli adolescenti avevano già completato il questionario durante l'infanzia di età compresa tra 8-12 anni. QoL è stato confrontato con controlli appaiati nella popolazione generale. Gli autori hanno esaminato anche quali fattori misura di infanzia suscettibili di intervento (ad esempio, il dolore, problemi psicologici, e lo stress dei genitori) previsto QoL adolescente.

I risultati del questionario hanno rivelato che gli adolescenti con paralisi cerebrale valutato la loro qualità di vita complessiva paragonabile a quella dei loro coetanei normodotati. Inoltre, hanno segnalato una migliore qualità di vita in cinque aree della vita rispetto agli adolescenti nella popolazione generale - stati d'animo ed emozioni, la percezione di sé, autonomia, i rapporti con i genitori, e la vita scolastica. Solo nella categoria di sostegno sociale a disposizione di amici e colleghi ha fatto adolescenti con rapporto di paralisi cerebrale significativamente QoL più basso rispetto ai loro coetanei normodotati.

Per gli adolescenti con paralisi cerebrale, disabilità motoria più grave è stato associato con più povera QoL in soli tre categorie - stati d'animo e le emozioni, l'autonomia e il sostegno sociale da coetanei.

È importante sottolineare che gli autori hanno notato che il dolore durante l'infanzia o l'adolescenza ridotta QoL dell'adolescente attraverso otto settori della vita, mettendo in evidenza l'importanza della valutazione e gestione del dolore in tutti i bambini con paralisi cerebrale. Inoltre, vivendo stress elevato genitori o altri problemi psicologici durante l'infanzia anche predetto inferiore QoL in adolescenza

Secondo il professor Colver, "I medici dovrebbero intervenire nella prima infanzia per migliorare estremi di dolore, problemi psicologici, e lo stress genitorialità, per i quali interventi efficaci sono disponibili ... L'attenzione dovrebbe essere rivolta ad aiutare i bambini con paralisi cerebrale, in particolare quelli che sono più gravemente compromessa , a mantenere le amicizie con i coetanei, e di sviluppare nuove amicizie che si muovono in adolescenza

Scrivendo in un commento collegato, Alexander Hoon e Elaine Stashinko dal Kennedy Krieger Institute di Baltimora, Stati Uniti d'America, per esempio, "Come noto da persone con paralisi cerebrale, la comunità medica e riabilitativa ora riconosce che gli individui affetti cercano la stessa qualità di vita e la partecipazione sociale altri, piuttosto che un miglioramento della funzione fisica per se stessa. La paralisi cerebrale è un disturbo per tutta la vita con interventi durante l'infanzia che potrebbero avere individuale a lungo termine, la famiglia, e benefici per la società. studio Colver e colleghi 'suggerisce che i bambini e gli adolescenti con paralisi cerebrale può avere bisogno di particolare aiuto mantenere e sviluppare relazioni con i coetanei. interventi dell'infanzia che ottimizzano il sostegno sociale, la salute e il benessere può interessare non solo QoL adolescenti, ma anche il risultato degli adulti da ottimizzare il potenziale di ogni individuo di adattarsi a, e prevenire o ridurre, le morbilità secondarie spesso presente. "

* Benessere fisico, benessere psicologico, stati d'animo e le emozioni, la percezione di sé, autonomia, i rapporti con i genitori, il sostegno sociale e compagni, la vita scolastica, le risorse finanziarie, e l'accettazione sociale.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha