Gli americani mostrano poca tolleranza per la malattia mentale nonostante la crescente fede nella causa genetica

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio condotto da University of Pennsylvania professore di sociologia Jason Schnittker mostra che, mentre più americani credono che la malattia mentale ha cause genetiche, la nazione non è più tollerante dei malati di mente di quanto non fosse 10 anni fa.

Lo studio pubblicato online sulla rivista Social Science and Medicine utilizza una replica 2006 dei moduli sanitari General Social Survey mentali 1996 per esplorare le tendenze nelle credenze comuni circa la malattia mentale in America, concentrandosi in particolare sul sostegno pubblico per gli argomenti genetiche.

Precedenti studi medico-sociologia rivelano che le credenze comuni sulla malattia mentale riflettono la cura mentale malattia dominante, la natura mutevole delle rappresentazioni dei media dei malati di mente e la saggezza prevalente della scienza e della medicina.




Studio di Schnittker, "An Uncertain Revolution: Perché l'ascesa di un modello genetico di malattia mentale non è una maggiore tolleranza," cerca di affrontare perché la tolleranza dei malati di mente non è aumentata con la crescente popolarità di vista biomedico delle sue cause. Il suo studio rileva che diversi argomenti genetici sono, infatti, diventati più popolari, ma hanno le associazioni molto diverse a seconda della malattia mentale considerata.

"Nel caso di schizofrenia, argomenti genetici sono associati con i timori per quanto riguarda la violenza", ha detto Schnittker. "In effetti, attribuendo la schizofrenia di geni non è diverso da attribuire al cattivo carattere -. In entrambi i casi americani vedono quelli con schizofrenia come 'danni' in qualche modo essenziale e, quindi, rischia di essere violento Tuttavia, se applicato alla depressione, genetica argomenti sono molto diverse connotazioni:. sono associati con l'accettazione sociale Se si immagina che la depressione di qualcuno è un problema genetico, la condizione sembra più reale e meno colpevole: è nei loro geni, non sono deboli, quindi dovrei accettarli per chi sono. "

Lo studio di Schnittker mostra anche che gli argomenti genetici sono associati raccomandare trattamento medico, ma non sono associati con la probabilità percepita di miglioramento.

"Mentre lo stigma che circonda la malattia mentale non è diminuita, il tasso di trattamento per disturbi psichiatrici è aumentato", ha scritto Schnittker. "La cultura che circonda la malattia mentale è diventato più un trattamento focalizzato con la pubblicità direct-to-consumer dei farmaci psichiatrici oggi un pilastro della media popolari."

Secondo la ricerca di Schnittker, argomentazioni genetiche hanno, infatti, un maggiore sostegno pubblico per cure mediche, ma allo stesso tempo non sono chiaramente associati a miglioramenti nei livelli di tolleranza generale. Lo studio esplora tolleranza in termini di distanziamento sociale: mancanza di volontà di vivere accanto a una persona malata di mente, avere una casa famiglia per malati di mente nel quartiere, trascorrere una serata di socializzazione con una persona malata di mente, lavorare a stretto contatto con una persona su il lavoro, fare amicizia con qualcuno con una malattia mentale o avere una persona malata di mente sposare nella famiglia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha