Gli scienziati Fai Maggiore Finding On potenziale cura per diabete di tipo 1

Aprile 27, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un risultato importante, che rappresenta un passo importante verso una potenziale cura per il diabete di tipo 1 (insulino-dipendente), è stata fatta da un gruppo di ricerca presso l'Istituto Jolla La per Allergy & Immunology (LIAI). Il team, guidato da Matthias von Herrath, MD, un esperto riconosciuto a livello internazionale sulle basi molecolari del diabete di tipo 1, ha utilizzato un approccio terapeutico combinatorio in topi di laboratorio e trovato invertito recente insorgenza di diabete di tipo 1 nella maggior parte degli animali testati.

Lo studio, che ha unito due terapie (anti-CD3 anticorpo e proinsulina peptide) già in fase di sperimentazione singolarmente in studi clinici umani, ha prodotto una migliore efficacia, i risultati più duraturi e meno effetti collaterali negli studi preclinici su topi di una terapia ha mostrato solo gli studi sull'uomo. I ricercatori sperano di iniziare a testare la terapia di associazione in studi clinici umani entro la fine dell'anno. Damien Bresson, un ricercatore nel laboratorio del Dr. von Herrath, ha contribuito allo studio. Kevan Herold, professore associato alla Columbia University, e Jeffrey Bluestone, direttore della University of California, San Francisco Diabetes Center, erano anche collaboratori.

"La scoperta di una maggiore efficacia di inversione di tipo recente insorgenza di diabete 1 negli animali che hanno ricevuto una combinazione di sistemica anti-CD3 anticorpi e intranasale proinsulina peptide rispetto alla terapia con il solo anticorpo è una scoperta emozionante e importante", ha detto Richard A. Insel, MD, Vice Presidente Esecutivo per la ricerca presso la Juvenile Diabetes Research Foundation.




L'anticorpo anti-CD3 ha dimostrato di invertire temporaneamente recente insorgenza del diabete di tipo umano 1 in due studi clinici indipendenti. L'inversione è stata mantenuta per più di un anno. "Questo approccio combinazione vale valutare in umani tipo 1 diabete di aumentare sia l'efficacia complessiva del trattamento e la durata dell'effetto benefico", ha affermato Insel.

La scoperta è stata pubblicata oggi sulla versione online del Journal of Clinical Investigation in un documento, "Una terapia nuova combinazione di recente insorgenza diabete autoimmune: sinergia di anti-CD3 e proinsulina nasale per indurre Tregs." Dr. von Herrath ha detto che i test clinici sull'uomo, che ancora richiedono l'approvazione normativa, sarebbero diretti a persone di recente diagnosi di diabete di tipo 1 o che sono già in trattamento per il pre-diabete.

George Eisenbarth, MD, Ph.D., direttore esecutivo del Barbara Davis Center for Childhood Diabetes in Colorado, ha chiamato la scoperta "una scoperta molto importante, dimostrando l'efficacia sinergica di due terapie (anti-CD3 e proinsulina immunomodulazione) che sono umana studi per la prevenzione del diabete di tipo 1 ".

L'approccio di Dr. von Herrath concentra sull'insegnamento il sistema immunitario a tollerare, piuttosto che l'attacco, le cellule beta produttrici di insulina del pancreas. Iniettando l'anticorpo anti-CD3, che calma il sistema immunitario e riduce l'attacco alle cellule beta, insieme con un pezzo del peptide proinsulina nasale, che agisce come un vaccino e induce un tipo di cellula speciale chiamato "cellule regolatorie" che possono attivamente e altamente specifico proteggere le cellule beta, il dottor von Herrath è stato in grado di fermare la distruzione del sistema immunitario delle cellule beta nei topi.

Combinando le due terapie prodotte una "forte sinergia", ha detto. "L'approccio combinatorio raddoppiato l'efficacia nei topi di laboratorio - con meno effetti collaterali rispetto utilizzando solo uno." Lo studio ha rappresentato la prima volta un approccio di trattamento combinatorio utilizzando una strategia di vaccino era mai stato provato nel diabete di tipo 1. Dr. von Herrath aggiunto che la terapia combinata ha anche mostrato risultati duraturi. "Il diabete mai nuovamente verificate nella durata della vita dei topi."

Mitchell Kronenberg, Ph.D, LIAI Presidente e Direttore Scientifico, ha detto che la terapia è "particolarmente interessante perché - in caso di successo negli esseri umani - potrebbe sostituire i trattamenti insulino-iniezione di corrente del tutto, che spesso non riesce a evitare che gli effetti negativi a lungo termine diabete. " Il diabete di tipo 1, detto anche diabete insulino-dipendente o diabete giovanile, si verifica quando il sistema immunitario distrugge erroneamente le cellule beta produttrici di insulina del pancreas, che sono fondamentali per controllare i livelli di zucchero nel sangue. Di conseguenza, chi soffre di diabete di tipo 1 iniettare insulina al giorno per controllare i livelli di zucchero nel sangue. Tuttavia, il controllo completo è difficile da raggiungere e danni ai sistemi di organi corpo può ancora verificarsi. Complicanze da diabete di tipo 1 possono includere insufficienza renale, cecità degli adulti e la necessità di amputazioni.

"Dal momento che le complicanze da livelli di zucchero nel sangue elevati (diabete) peggiorano con il tempo, siamo fiduciosi che questa terapia può invertire la malattia nei pazienti prima che abbiano troppi danni multi-organo," ha detto il dottor von Herrath.

Chi LIAI
Fondata nel 1988, l'Istituto La Jolla per Allergia e Immunologia è un centro di ricerca medica no-profit dedicata ad accrescere la conoscenza e migliorare la salute umana attraverso studi sul sistema immunitario. Gli scienziati dell'Istituto svolgere attività di ricerca alla ricerca di cure per il cancro, allergie e asma, malattie infettive, e le malattie autoimmuni come il diabete, malattia infiammatoria intestinale e artrite. Personale di ricerca di LIAI include più di 100 Ph.Ds.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha