Gli scienziati mostrano come variante del gene legato alla ADHD potrebbe operare; Studio offre un potenziale nuovo bersaglio per il trattamento di ADHD

Marzo 17, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio sui topi permette di comprendere come un sottotipo specifico recettore nel cervello potrebbe svolgere un ruolo nell'aumentare il rischio di una persona per il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). La ricerca, condotta dal programma di ricerca intramurale (IRP) presso il National Institute on Drug Abuse (NIDA), parte del National Institutes of Health, potrebbe anche aiutare a spiegare come stimolanti funzionano per trattare i sintomi di ADHD.

Disfunzione della dopamina D4 recettore sottotipo è collegato a ADHD e altri disturbi caratterizzati da controllo di impulso diminuita, incluso l'abuso di stupefacenti. Una variante sottotipo, D4.7, è di particolare interesse per la sua maggiore prevalenza in quelli con diagnosi di ADHD. Tuttavia, la funzione di questo particolare variante ADHD è scarsamente compreso.

Nello studio, pubblicato sulla rivista Molecular Psychiatry, ricercatori hanno inserito tre varianti del recettore D4 della dopamina nelle cellule e in topi in modo che potessero studiare le differenze di attività biologiche. I ricercatori hanno scoperto che la variante D4.7, a differenza dei suoi omologhi D4.2 e D4.4, non è stato in grado di interagire con la versione corta del tipo dopamina 2 (D2S) recettori per ridurre il rilascio di glutammato in una regione del cervello associata con impulsività e sintomi di ADHD negli esseri umani.




"Anche se studi precedenti hanno dimostrato che la dopamina disfunzionale recettori D4 sono implicati in ADHD, questo è il primo studio a dimostrare come questa differenza genetica potrebbe tradurre in deficit funzionali visto con questo disturbo", ha detto NIDA Direttore Dr Nora Volkow D.. "Sono necessarie ulteriori ricerche per esplorare come questa interazione carente tra i recettori potrebbe essere risolto, che potrebbe poi portare a nuovi farmaci per il trattamento di ADHD."

I bambini con ADHD hanno difficoltà a prestare attenzione e controllare i comportamenti impulsivi, e possono essere eccessivamente attivo, spesso con conseguente scarso rendimento scolastico e difficoltà sociali. Essi sono anche ad aumentato rischio di disturbi da uso di sostanze, soprattutto se i loro sintomi vanno trattati.

ADHD è il disordine neurocomportamentale più comunemente diagnosticato dell'infanzia, e il numero di bambini con diagnosi continua ad aumentare. Secondo il Center for Survey nazionale Disease Control di Salute dei bambini, il numero di bambini di 4-17 anni che sono stati identificati dal loro genitore come mai la diagnosi di ADHD è aumentato del 21,8 per cento dal 2003-2007. Entro il 2007, quasi uno su 10 bambini di età compresa tra 4-17 anni sono stati, ad un certo punto, con diagnosi di ADHD. Tra i bambini con diagnosi di ADHD correnti, 66,3 per cento sono stati l'assunzione di farmaci per il disturbo.

Il trattamento più comunemente usato per l'ADHD coinvolge somministrazione di farmaci psicostimolanti. Sebbene questi farmaci alleviare alcuni dei sintomi di ADHD, non è chiaro come questi composti agiscono all'interno del cervello per farlo.

"I nostri risultati suggeriscono che psicostimolanti potrebbero ridurre il rilascio di glutammato amplificando questa interazione D4/D2S," ha detto il dottor Sergi Ferrй, autore principale dello studio. "Questi risultati potrebbero anche spiegare perché questi farmaci sono meno efficienti in pazienti con la variante D4.7".

Lo studio è stato il risultato di una collaborazione multinazionale tra ricercatori del NIDA IRP, istituti in Spagna (l'Università di Barcellona, ​​l'Università Autonoma di Barcellona e l'Università di Navarra), Messico (l'Istituto Nazionale Politecnico), e l'Argentina (la Nazionale Consiglio di ricerca scientifica e tecnica).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha