Gli scienziati Trova Brown Fat master switch

Marzo 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute hanno identificato un "interruttore generale" a lungo cercato in topi per la produzione di grasso bruno, un tipo di tessuto adiposo che genera calore e contatori di obesità causata da eccesso di cibo.

Un team guidato da Bruce Spiegelman, PhD, suggerisce nel numero di luglio del metabolismo cellulare che alzare l'interruttore equivalente nelle persone potrebbe essere una nuova strategia per il trattamento del sovrappeso e dell'obesità. I ricercatori hanno detto che il loro passo successivo è quello di mandare su di giri il controllo nei topi e sovralimentazione loro per vedere se sono resistenti a diventare obesi.

"Il grasso bruno è presente nei topi e nei neonati umani, dove a mantenerli caldi dissipando l'energia degli alimenti sotto forma di calore, invece di immagazzinarla come grasso bianco", ha detto Spiegelman, senior autore della carta. "Adulti umani non hanno molto grasso bruno, ma c'è un po ', e dal punto di vista terapeutico la questione è se tale percorso possa essere riattivato."




La via, secondo il nuovo rapporto, è controllato da un gene e proteina nota come PRDM16 che si trova in marrone ma non in grasso bianco - tipo che memorizza calorie in eccesso e provoca il girovita di.

In alcuni degli esperimenti del mouse, i ricercatori del Dana-Farber inseriti geni PRDM16 in precursori di grasso bianco, e impiantati i precursori di grasso bianco sotto la pelle degli animali. Il gene PRDM16 blandito quelle cellule per generare cellule di grasso bruno. "Questi risultati dimostrano che il gene che abbiamo identificato può attivare un ampio programma di sviluppo delle cellule di grasso bruno se lo inseriamo in precursori che altrimenti produrrebbero grasso bianco", Spiegelman ha aggiunto. Lead autore sulla carta è Patrick Seale, PhD, nel laboratorio Spiegelman.

Ulteriori analisi hanno dimostrato che PRDM16 innescato la formazione di cellule di grasso bruno in parte accendendo una via metabolica controllata da PGC-1a, che è stato scoperto nel laboratorio di Spiegelman, e il UCP1 gene, che permette alle cellule di rilasciare grandi quantità di energia sotto forma di calore.

Se continua ricerca dimostra che l'ingegneria cellule precursori di grasso con PRDM16 e impiantare nei topi lavora come obesità prevenzione, i ricercatori dicono che un intervento simile è teoricamente possibile in persone. "Potrebbe non essere necessario impiantare una grande quantità di precursori di ingegneria nelle persone che sono a rischio di essere obesi," ha detto Spiegelman, che è anche un professore di biologia cellulare presso la Harvard Medical School. "In teoria, si avrebbe solo a ridurre l'accumulo di grasso bianco dell'1 per cento o giù di lì per avere un effetto."

Altri autori della relazione sono da Dana-Farber e Harvard Medical School, e laboratori a Tolosa, in Francia.

La ricerca è stata sostenuta da sovvenzioni dal National Institutes of Health e l'Agenzia nazionale di ricerca di Francia e la Commissione europea.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha