Gli uccelli marini, un fattore chiave per la dispersione di parassiti

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca, guidata da Elena Gуmez-Dнaz, ricercatore presso l'Istituto di Biologia Evoluzionistica (CSIC-UPF), analizza la diversità genetica delle Ornithodoros capensis zecche da una varietà di specie di uccelli marini, come Sula leucogaster e berte Capo Verde, in diverse isole all'interno del Capo Verde dell'Arcipelago. I ricercatori della Queen University, in Canada, e dal Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica (CNRS), in Francia, hanno preso parte alla ricerca.

Coesistenza lignaggi Lo studio rivela che più specie di questo complesso tick appartenenti a lignaggi che sono geneticamente coesistono molto diversa entro il Capo Verde dell'Arcipelago. Lignaggi coesistenti si verificano anche su diverse specie ospiti in aree geografiche distanti attraverso il Pacifico, Atlantico e Indiano. Come afferma il professor Jacob Gonzбlez-Solнs, "il risultato più sorprendente è la grande diversità si trovano in zecche nel Capo Verde arcipelago, che è inaspettatamente elevato. Ciò dimostra che diversi zecche criptici possono coesistere in un unico luogo, che sono stati dispersi da uccelli marini, come si può percorrere enormi distanze e spesso riprodursi in zone che sono molto distanti tra loro, come ad esempio le isole Galбpagos (nel Pacifico) o Rйunion (nell'Oceano Indiano). In un senso più ampio, questo risultato dimostra l'importanza di ospitare mobilità parassita dispersione, nonché la capacità di alcuni uccelli marini devono disperdere parassiti e altre malattie in tutto il mondo ".




Ipotesi dei ricercatori è che questa diversità genetica non può essere sorto per evoluzione nelle isole da una stirpe host originale da solo, ma come risultato di più eventi di colonizzazione indipendenti tramite uccelli marini dispersione. Giovani uccelli marini trasportano i parassiti da una origine più lontana altro risultato sorprendente è legato ai movimenti migratori di uccelli marini e la loro fedeltà a siti di riproduzione. Secondo studi recenti, Sula leucogaster e berte Capo Verde possono percorrere lunghe distanze. Ad esempio, berte Capo Verde attraversano l'Atlantico durante la migrazione mentre viaggiano dal Capo Verde dell'Arcipelago, di fronte alla costa senegalese, in Brasile. Tuttavia, durante la stagione riproduttiva questi uccelli tornano alle stesse isole per nidificare. Come risultato di questa fedeltà, una certa struttura genetica può essere trovata nelle loro colonie. Di conseguenza, le popolazioni nell'Atlantico sono geneticamente molto diverse da quelle del Pacifico o Indiano.

Secondo il ricercatore Elena Gуmez, "si ritiene che immaturi uccelli marini non di allevamento, noti per muoversi più irregolare, sono responsabile di questi lignaggi dalle origini molto lontane per l'arcipelago". Questa ricerca, che è uno studio pionieristico sulla dispersione di ectoparassiti di uccelli marini tra arcipelaghi diversi oceani, dimostra che gli uccelli marini disperdono regolarmente parassiti più scale spaziali estreme. Secondo il professor Gonzбlez-Solнs, "capacità di uccelli marini dispersione è quasi imbattibile nel mondo animale". Sebbene Ornithodoros zecche capensis non portano alcuna malattia, come è attualmente noto, lo studio dimostra l'influenza uccelli marini migratori hanno sulla dispersione patogeni e determinando l'ecologia evolutiva ed epidemiologia di questi organismi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha