Gli uomini con cancro alla prostata commettono più frequentemente suicidio?

Aprile 15, 2016 Admin Salute 0 12
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'introduzione di antigene prostatico specifico (PSA) come strumento di screening per la diagnosi precoce del tumore alla prostata (APC) agli inizi degli anni 1990 drasticamente aumentato il rilevamento di PCa. Il rischio di suicidio è aumentato tra i malati di cancro, tra cui uomini con PCa. Per valutare il rischio di suicidio tra gli uomini con diagnosi di PCa successivamente al test del PSA, uno studio a livello nazionale è stata condotta in Svezia.

I risultati sono pubblicati nel numero di marzo della European Urology, la rivista scientifica dell'Associazione Europea di Urologia (EAU).

L'ansia relativa a una reazione crisi può trasformarsi in una depressione, e diversi studi hanno dimostrato che vi è un alto livello di ansia tra vagli in vari programmi di screening. Tuttavia, come nella maggior parte dei paesi, gli uomini che hanno subito il test PSA in Svezia al momento rappresentano una popolazione di screening opportunistico e non un vero e proprio programma di screening di popolazione su invito. Pertanto, essi possono essere stati più attenti alla salute, meno inclini a sviluppare depressione, e più disposti ad accettare i potenziali effetti collaterali del trattamento curativo rispetto alla popolazione generale.




Il numero di suicidi registrati per casi del Prostate Cancer Base Svezia (una banca dati in cui un certo numero di diversi registri sono fuse) di coorte è stato confrontato con il numero atteso di suicidi in una popolazione svedese maschile generale di pari età. I punti di forza di questo studio comprendono la progettazione basato sulla popolazione, con inclusione di circa il 98% di tutti gli uomini in Svezia con diagnosi di PCa between1997 e il 2006.

Non c'è stata evidenza di un aumentato rischio di suicidio tra gli uomini con diagnosi precoce PCa non palpabile rilevata dal test PSA. Il tasso di suicidi, tuttavia, era due volte più elevato tra gli uomini con diagnosi di malattia localmente avanzata o metastatica rispetto alla popolazione generale maschile. Questo è importante per riconoscere al fine di concentrarsi sulla necessità di individuare segni di depressione e di ottimizzare il trattamento tra questa categoria di pazienti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha