GOLFIG aumentato la sopravvivenza libera da progressione nei pazienti con carcinoma colorettale, studio suggerisce

Aprile 5, 2016 Admin Salute 0 212
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Oncologi possono utilizzare il sistema immunitario dei pazienti con carcinoma colorettale per potenziare gli effetti della chemioterapia e aumentare la sopravvivenza libera da progressione, secondo i risultati dello studio di fase III presentati alla AACR 102 ° Annual Meeting 2011, tenutosi a Orlando, Florida, Aprile 2-6.

I pazienti con tumore avanzato del colon sono in genere trattati con chemioterapia di combinazione con fluorouracile o il prodotto derivato, capecitabina con o senza acido levofolinic con irinotecan (FOLFIRI) o oxaliplatino (FOLFOX) somministrato da solo, o con gli anticorpi monoclonali bevacizumab, cetuximab o panitumumab.

"Queste combinazioni sono riusciti a indurre la regressione del tumore, ritardare la progressione della malattia e di aumentare la sopravvivenza globale. Tuttavia, la sopravvivenza media libera da progressione e la sopravvivenza globale sono ancora più di otto a 10 mesi e da 20 a 22 mesi, rispettivamente,", ha detto Pierpaolo Correale, MD, Ph.D., un oncologo presso la University School of Medicine di Siena in Italia.




Questo studio è stato avviato nel 2005, prima che gli anticorpi monoclonali sono stati utilizzati di routine. Correale e colleghi aggiunto gemcitabina a FOLFOX seguita da granulociti-macrofagi fattore stimolante le colonie e basse dosi aldesleukine (GOLFIG) per stimolare il sistema immunitario, nel tentativo di combattere il cancro.

I ricercatori hanno randomizzato 130 pazienti a ricevere GOLFIG o FOLFOX per un massimo di 12 cicli e quindi ricevere il trattamento di mantenimento fino a progressione della malattia. Lo studio è stato progettato per seguire i pazienti in entrambi i bracci fino alla morte, ma era finita presto a causa di risultati significativamente migliori visti con il regime GOLFIG.

Finora, i pazienti che hanno ricevuto GOLFIG avevano una sopravvivenza libera da progressione di 16,5 mesi rispetto ai 7,5 mesi registrati in quei pazienti che hanno ricevuto FOLFOX.

"Sulla base della nostra esperienza e dei risultati fino ad oggi, riteniamo che il regime GOLFIG è superiore a FOLFOX chemioterapia in termini di efficacia e comparabili in termini di tossicità e di costi", ha dichiarato Correale. "Siamo stati molto sorpresi di trovare una tale differenza significativa in termini di sopravvivenza globale con questo basso numero di pazienti."

La sfida per il futuro sarà quello di confrontare GOLFIG regime con regimi contenenti anticorpi monoclonali, ha detto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha