Grano fibre e magnesio assunzione associati con un minor rischio di diabete

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Assunzione alimentare Superiore di fibre da cereali e cereali e di magnesio può ogni essere associato ad un minor rischio di diabete di tipo 2, secondo un rapporto e una meta-analisi nel 14 maggio questione di Archives of Internal Medicine, una delle JAMA/Archives riviste.

Le proiezioni indicano che il numero di persone con diagnosi di diabete in tutto il mondo può aumentare da 171 milioni nel 2000-370,000,000 entro il 2030, in base alle informazioni in questo articolo. I costi malattia, di morte e di assistenza sanitaria associati sottolineano la necessità di una efficace prevenzione, gli autori scrivono. Fibra può aiutare a ridurre il rischio di diabete aumentando la quantità di nutrienti assorbite dal corpo e ridurre i picchi di zucchero nel sangue dopo il consumo, tra gli altri meccanismi. Attuali linee guida dell'American Diabetes Association comprendono obiettivi per l'assunzione totale di fibre, ma la ricerca suggerisce che alcuni tipi di fibre possono essere più vantaggioso rispetto ad altri. I risultati in materia di magnesio e rischio di diabete rimangono poco chiari.

Matthias B. Schulze, Dr.PH, e colleghi presso l'Istituto tedesco di Nutrizione Umana Potsdam-Rehbruecke, Nuthetal, ha condotto uno studio su 9.702 uomini e 15.365 donne di età da 35 a 65 anni. I partecipanti hanno completato un questionario alimentare quando arruolati nello studio tra il 1994 e il 1998, poi sono stati seguiti fino al 2005 - una media di sette anni - per vedere se hanno sviluppato il diabete. Inoltre, i ricercatori hanno effettuato una meta-analisi di lavoro precedentemente pubblicato correlate a assunzione di fibre o di magnesio e rischio di diabete.




Durante il periodo di follow-up, 844 persone nello studio hanno sviluppato diabete di tipo 2. Coloro che hanno consumato più fibre attraverso cereali, pane e altri prodotti di grano (in fibra di cereali) avevano meno probabilità di sviluppare il diabete rispetto a coloro che mangiavano meno fibra. Quando i partecipanti sono stati divisi in cinque gruppi in base assunzione di fibre di cereali, quelli che mangiavano più (una media di 17 grammi al giorno) avevano un rischio 27 per cento più basso di sviluppare il diabete rispetto a quelli del gruppo che ha mangiato meno (in media 7 grammi al giorno). Mangiare più fibra generale o da frutta e verdura non è stato associato con il rischio di diabete, né l'assunzione di magnesio.

Nella meta-analisi, i ricercatori hanno identificato nove studi di fibra e otto studi di assunzione di magnesio. Sulla base dei risultati di tutti gli studi, in cui i partecipanti sono stati classificati in quattro o cinque gruppi in base alla loro assunzione di fibre o di magnesio, coloro che consumano più fibre di cereali avevano un rischio 33 per cento più basso di sviluppare il diabete rispetto a quelli che ha preso in il minimo, mentre coloro che hanno consumato più di magnesio avevano un rischio del 23 per cento inferiori a quelli che hanno consumato meno. Non c'era alcuna associazione tra frutta o fibra vegetale e rischio di diabete.

"In conclusione, l'evidenza dal nostro studio e studi precedenti, sintetizzato mediante meta-analisi, sostiene con forza che l'aumento di fibre di cereali e l'assunzione di magnesio può ridurre il rischio di diabete," concludono gli autori. "Cibi integrali sono quindi importante nella prevenzione del diabete."

Arch Intern Med. 2007; 167: 956-965.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha