Gravidanza associata a un maggior rischio di alcune infezioni batteriche; può peggiorare i risultati

Maggio 23, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In uno studio di sorveglianza di infezione con il batterio Haemophilus influenzae tra le donne in età riproduttiva in Inghilterra e Galles dal 2009-2012, la gravidanza è stato associato ad un maggiore rischio di questa infezione, che è stato associato con scarsi risultati di gravidanza come la nascita prematura e di nati morti, secondo uno studio del 19 marzo questione di JAMA.

Haemophilus influenzae può causare malattie che includono le infezioni respiratorie. Alcuni studi hanno suggerito un aumento del rischio di malattia invasiva da H influenzae durante la gravidanza, anche se questi erano basati su un piccolo numero di casi, in base alle informazioni in questo articolo.

Sarah Collins, MPH, della sanità pubblica in Inghilterra, a Londra, e colleghi hanno esaminato gli esiti di malattia invasiva da H influenzae nelle donne in età riproduttiva nel corso di un periodo di 4 anni. Lo studio ha incluso i dati di sanità pubblica in Inghilterra, che conduce una maggiore sorveglianza nazionale della malattia invasiva da H influenzae in Inghilterra e Galles. Medici di medicina generale che si occupano di donne, età 15-44 anni, con malattia invasiva H influenzae confermata in laboratorio durante 2009-2012 sono stati invitati a compilare un questionario clinico tre mesi dopo l'infezione.




L'incidenza della malattia invasiva H influenzae confermata in laboratorio è stata bassa, a 0,50 per 100.000 donne (171 donne). Le donne incinte sono a più alto rischio di infezione dovuto principalmente alla non incapsulata (una categoria di ceppo) malattia H influenzae. Questa infezione durante le prime 24 settimane di gravidanza è stata associata a perdita del feto (93,6 per cento) e la nascita estremamente prematura (6,4 per cento). Non incapsulata infezione H influenzae durante la seconda metà della gravidanza è stata associata a nascita prematura in 28,6 per cento e 7,1 per cento di nati morti in 28 casi. Oltre alla grave infezione, questi bambini sono stati anche a rischio di complicanze a lungo termine della prematurità. Perdita di gravidanza dopo la malattia invasiva H influenzae era 2,9 volte superiore rispetto alla media nazionale del Regno Unito.

Gli autori scrivono che la constatazione che quasi tutte le infezioni sono stati associati con aborto spontaneo, di nati morti, o la nascita prematura fornisce la prova della gravità dell'infezione nelle donne in gravidanza. "Invasive malattia H influenzae è una grave infezione anche fra le donne non gravide, che richiede ospedalizzazione per antibiotici per via endovenosa e stretto monitoraggio dopo adeguate indagini microbiologiche, soprattutto in considerazione che più della metà delle donne non gravide in questa indagine ha avuto una condizione medica concomitante."

I ricercatori fanno notare che i tassi complessivi stimati riportati in questo studio dovrebbero essere considerate un minimo perché i casi invasivi solo confermato in laboratorio e sono stati seguiti.

Editoriale: avverse fetali Outcomes - Ampliare il ruolo di infezione

"Quello che dovrebbe essere la risposta da parte della comunità della salute pubblica e coloro che forniscono assistenza alle donne in gravidanza e neonati alla luce dei risultati di Collins et al ?," chiede Morven S. Edwards, MD, del Baylor College of Medicine, di Houston, in un editoriale di accompagnamento.

"Con le malattie infettive, la diagnosi viene fatta solo quando l'infezione è considerato una possibilità e quando si esegue il test del caso. Come obiettivo immediato, i laboratori devono essere consapevoli che H influenzae (in particolare i ceppi incapsulati) sono potenzialmente patogeni nelle donne in gravidanza e neonati," Dr. Edwards scrive. "Andando avanti, sarà importante per determinare la portata di infezione causata da questo patogeno in altre regioni geografiche."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha