Gravidanza come finestra per la salute futura

Aprile 7, 2016 Admin Salute 0 18
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I medici con la Society for Maternal-Fetal Medicine ha pubblicato un giornale di oggi che fornisce una visione importante delle condizioni di salute future che le donne rischiano di esperienza, e che possono essere rilevati presto sulla base delle informazioni relative al corso di gravidanza. Il documento, gravidanza come una finestra di Future Health: Lo sviluppo di complicanze in gravidanza, fornisce una nuova finestra di opportunità per lo screening precoce cuore rischio di malattia e di intervento per le donne, riconosce che, per la maggior parte delle donne, le esigenze della gravidanza sul sistema cardiovascolare e metabolico sistemi sono tra i più alti del corpo durerà.

La risposta del corpo per gravidanza può fornire indizi per il futuro salute della donna. Il documento sottolinea inoltre che la prevenzione delle malattie croniche negli adulti e nei bambini è diventata una priorità nazionale a causa dei tassi crescenti di queste condizioni con i tassi di mortalità in aumento. Secondo il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, nel 2005 quasi uno su due adulti avuto almeno una malattia cronica e sette su 10 decessi ogni anno sono attribuiti a malattie croniche come malattie cardiache, diabete e ictus. Riconoscendo la relazione di complicazioni della gravidanza per la salute a lungo termine e la malattia può essere sfruttata per prevenire le malattie croniche. Gli operatori sanitari possono trarre vantaggio dalle disposizioni della legge Affordable Care che comprende un intero titolo dedicato alla prevenzione delle malattie croniche.

George Saade, MD, FACOG, ex presidente SMFM e co-autore del rapporto ha spiegato: "I tassi di malattie cardiache, diabete di tipo 2 e l'obesità nelle donne sono in aumento, e la pratica attuale è quella di aspettare fino alla fine del ciclo di vita a schermo per queste condizioni. SMFM ritiene che gli strumenti e le informazioni per valutare il rischio dovrebbero essere ampliati per includere le informazioni ottenute durante la gravidanza. " Saade ha continuato, "Clues durante questo periodo possono sollevare le bandiere rosse per la salute di una donna più tardi nella vita."




"La gravidanza è essenzialmente un test di stress cardiovascolare", ha spiegato Graeme N. Smith, MD, PhD, FRCSC, professore di Ostetricia e Ginecologia e Scienze Biomediche e Molecolare presso Kingston General Hospital, Queen University e co-autore del rapporto. "Complicazioni di gravidanza più comuni come la pre-eclampsia, ipertensione gestazionale, diabete gestazionale, gestazionale intolleranza al glucosio, clinicamente significativo distacco di placenta, parto pretermine e/o la consegna di una crescita limitata bambino sono forse i primi marcatori clinicamente identificabili per una donna aumento del rischio di malattie cardiovascolari premature e morte cardiovascolare. "

Il rapporto delinea le altre condizioni che sono anche gli indicatori e dovrebbero essere documentati e le pazienti devono essere seguiti attivamente, schermati e/o testate. Si menziona anche che la maggior parte delle donne di solito perdono la copertura medica di gravidanza sei settimane dopo il parto, in un momento in cui continuare questa copertura avrebbe l'occasione per loro di cercare cure preventive.

Gli autori della relazione raccomandano anche che ostetrici collaborare più strettamente con medico di base del paziente per garantire che le informazioni circa l'esito della gravidanza, in particolare quella che è associato con malattie croniche più tardi, i trasferimenti da record permanenti del paziente in modo che possano essere utilizzati da futuro fornitori in screening e prevenzione. I pazienti possono essere seguiti e monitorati come necessario. La relazione riconosce inoltre la necessità di diffondere tali informazioni alle donne, operatori sanitari, responsabili politici e contribuenti.

"La collaborazione tra medici, governo e contribuenti di terze parti potrebbe far luce su questo problema e garantirebbe una migliore assistenza per le donne", ha dichiarato Saade.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha