Gravità di sonno impatti apnea rischio di resistenza ad alta pressione del sangue

Aprile 15, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio mostra una forte associazione tra gravi, non trattata apnea ostruttiva del sonno e il rischio di pressione sanguigna elevata, nonostante l'uso di farmaci per la pressione alta del sangue.

I pazienti dello studio coinvolti che avevano fattori di rischio cardiovascolari o malattie cardiache stabilito e apnea ostruttiva del sonno moderata o grave. Tra i partecipanti previsti almeno tre antipertensivi incluso un diuretico, resistente elevata pressione sanguigna era più prevalente in quelli con grave apnea del sonno (58,3%) a fronte di apnea del sonno moderata (28,6%). Ulteriori analisi hanno scoperto che le probabilità di resistenza elevata pressione sanguigna sono stati quattro volte superiore a partecipanti con grave, non trattata apnea ostruttiva del sonno, anche dopo aggiustamento per i potenziali fattori confondenti come l'indice di massa corporea, abitudine al fumo, il diabete mellito e malattie cardiovascolari (odds ratio aggiustato = 4.12).

"I nostri risultati suggeriscono che una grave apnea ostruttiva del sonno contribuisce a scarso controllo della pressione arteriosa, nonostante l'uso di farmaci aggressivi", ha detto il primo autore Dr. Harneet Walia, assistente professore presso la Cleveland Clinic Lerner College of Medicine della Case Western Reserve University. "Questo è un dato importante dal punto di vista clinico, come il controllo della pressione arteriosa poveri in pazienti che assumono più farmaci antipertensivi li rende particolarmente vulnerabili a un aumento del rischio cardiovascolare."




I risultati dello studio sono pubblicati nel numero 15 agosto del Journal of Sleep Medicine Clinical, che è pubblicato dalla American Academy of Sleep Medicine.

"L'alta pressione sanguigna che è resistente al trattamento con i farmaci è un forte segnale di avvertimento per la presenza di apnea ostruttiva del sonno, una malattia cronica che aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus", ha detto American Academy of Sleep Medicine Presidente Dr. Timothy Morgenthaler. "Più di un terzo dei pazienti con ipertensione e quasi otto su 10 pazienti con ipertensione resistente trattamento avere apnea ostruttiva del sonno. Le persone che hanno la pressione alta dovrebbe parlare con un medico circa il loro rischio per l'apnea del sonno."

I dati sono stati analizzati dall'esame basale del Cuore Biomarker Valutazione in Apnea Treatment (Heartbeat) studio, un quattro-site randomizzati controllati pazienti prova composta da moderata a grave OSA che erano sotto la gestione della malattia cardiovascolare. L'analisi ha coinvolto 284 partecipanti, di cui 73 sono stati prescritti un regime antipertensivo intensivo.

"Anche sotto la stretta cura di un cardiologo che segue le linee guida nazionali per il trattamento del rischio cardiovascolare e farmaci regimi globali, gravi livelli di apnea ostruttiva del sonno rispetto a un livello moderato di OSA sembrano contribuire al controllo della pressione arteriosa non ottimale", ha detto Walia.

Secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, circa 36 milioni di americani adulti con alta pressione sanguigna non hanno sotto controllo. L'American Academy of Sleep Medicine riporta che circa il 80 per cento delle persone con farmaco-resistenti di alta pressione sanguigna ha apnea ostruttiva del sonno, che coinvolge gli episodi ripetuti di parziale o completa ostruzione delle vie aeree superiori che si verificano durante il sonno, nonostante un continuo sforzo per respirare.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha