Hai allergie alimentari? Ora è possibile testare il vostro pasto sul posto con un telefono cellulare

Marzo 23, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team di ricercatori della UCLA Henry Samueli Facoltà di Ingegneria e Scienze Applicate ha sviluppato un dispositivo leggero chiamato iTube, che attribuisce a un telefono cellulare comune per individuare gli allergeni in campioni alimentari. L'attacco iTube utilizza incorporato nella fotocamera del telefono cellulare, insieme a un programma di smart-phone di accompagnamento che viene eseguito un test con lo stesso alto livello di sensibilità di un laboratorio sarebbe.

Le allergie alimentari sono una preoccupazione pubblica emergente, che interessano ben 8 per cento dei bambini e il 2 per cento degli adulti. Le reazioni allergiche possono essere gravi e addirittura mortali. E mentre le leggi di tutela dei consumatori regolano l'etichettatura di ingredienti in prodotti alimentari preconfezionati, contaminazioni crociate possono ancora verificarsi durante l'elaborazione, produzione e trasporto.




Anche se diversi prodotti che rilevano gli allergeni in alimenti sono attualmente disponibili, sono complessi e richiedono attrezzature ingombranti, che li rende poco adatto per l'uso in ambienti pubblici, secondo i ricercatori della UCLA.

Il iTube è stato sviluppato per affrontare questi problemi, ha detto Aydogan Ozcan, leader del team di ricerca e professore associato UCLA di ingegneria elettrica e bioingegneria. Con un peso inferiore di due grammi, l'allegato analizza un test allergene-concentrazione-based provetta noto come un saggio colorimetrico.

Per testare allergeni, campioni alimentari sono inizialmente macinati e miscelati in una provetta con acqua calda ed un solvente di estrazione; questa miscela viene lasciata riposare per alcuni minuti. Poi, seguendo una procedura passo-passo, il campione preparato viene miscelato con una serie di altri liquidi di prova reattivi. L'intera preparazione dura circa 20 minuti. Quando il campione è pronto, viene misurata otticamente per la concentrazione di allergeni attraverso la piattaforma iTube, utilizzando la fotocamera del telefono cellulare e un applicazione intelligente in esecuzione sul telefono.

Il kit permette di convertire in digitale le immagini RAW dalla fotocamera del telefono cellulare in misure di concentrazione rilevati nei campioni di prodotti alimentari. E al di là solo un "sì" o "no" risposta alla domanda se gli allergeni sono presenti, il test può anche quantificare quanto di un allergene è in un campione, in parti per milione.

La piattaforma iTube può testare per una varietà di allergeni, tra cui le arachidi, le mandorle, uova, glutine e nocciole, Ozcan, ha detto.

Il team ha testato con successo il UCLA iTube utilizzando cookie disponibili in commercio, analizzando i campioni per determinare se avevano qualsiasi quantità dannosa di arachidi, un potenziale allergene. La loro ricerca è stata recentemente pubblicata online sulla rivista Lab peer-reviewed on a Chip e saranno presenti in una stampa questione dell'imminente della rivista.

Altri autori della ricerca incluso dottorando e autore principale Ahmet F. Coskun e studenti universitari Justin Wong, Delaram Khodadadi, Richie Nagi e Andrew Tey, i quali sono membri della Ozcan Biofotonica Laboratory presso la UCLA. Ozcan è anche membro del California Institute presso UCLA nanosistemi.

"Prevediamo che questa piattaforma di test allergene basata su telefono cellulare potrebbe essere molto utile, soprattutto per i genitori, così come per le scuole, ristoranti e altri luoghi pubblici", ha detto Ozcan. "Una volta implementato con successo in queste impostazioni, la grande quantità di dati - in funzione sia del luogo e del momento - che questa piattaforma sarà continuamente genererà sarebbe davvero inestimabile per i consumatori, i produttori di alimenti, i responsabili politici e ricercatori, tra gli altri."

Risultati allergene-test di vari prodotti alimentari, etichettati con un tempo e luogo di bollo, possono essere caricati direttamente dai telefoni cellulari ai server iTube per creare un archivio di test personalizzato, in grado di fornire risorse aggiuntive per gli individui allergici in tutto il mondo. Un database allergia statistica, insieme con le informazioni geografiche, potrebbe essere utile per le future politiche legate all'alimentazione - per esempio nei ristoranti, la produzione alimentare e per la tutela dei consumatori, hanno detto i ricercatori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha