Hamburger, patatine fritte, soda di dieta: sindrome metabolica Blue-Plate Special

Maggio 19, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Adulti altrimenti sani che mangiano due o più porzioni di carne al giorno - l'equivalente di due tortini dell'hamburger - aumentare il loro rischio di sviluppare la sindrome metabolica del 25 per cento rispetto a coloro che mangiano carne due volte alla settimana, secondo la ricerca pubblicata su Circulation : Journal of American Heart Association.

La sindrome metabolica è un cluster di malattia e di rischio diabete fattori cardiovascolari, tra cui elevata circonferenza vita, pressione alta, trigliceridi elevati, bassi livelli di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL o "buono") i livelli di colesterolo e alta di glucosio a digiuno. La presenza di tre o più dei fattori aumenta il rischio di una persona di sviluppare il diabete e malattie cardiovascolari.

Ma non è solo la carne che aggiunge centimetri alla vita, aumenta la pressione sanguigna e riduce HDL - "E 'cibi fritti così," ha dichiarato Lyn M. Steffen, Ph.D., MPH, RD, co-autore dello studio e professore associato di epidemiologia presso l'Università del Minnesota.




Latticini, invece, sembravano offrire una certa protezione contro la sindrome metabolica.

Steffen ha detto che "i cibi fritti sono in genere sinonimo di fast food comunemente consumati, quindi penso che sia giusto dire che questi risultati supportano un legame tra il consumo di fast-food e un aumento dei fattori di rischio metabolici."

I risultati emersi da un'analisi di assunzione alimentare da 9514 partecipanti al Atherosclerosis Risk in Communities (ARIC) studio. ARIC è uno studio collaborativo finanziato dal National Heart, Lung, and Blood Institute.

A differenza di altri ricercatori che hanno indagato i rapporti tra nutrienti e rischio cardiovascolare, "abbiamo espressamente studiato l'assunzione di cibo. Nel formulare raccomandazioni circa la dieta alimentare è più facile farlo utilizzando il framework di alimenti reali mangiati da persone reali," ha dichiarato Steffen.

I ricercatori hanno valutato l'assunzione di cibo con un 66-item di frequenza alimentare questionario. Da queste risposte, si classificati persone dalle loro preferenze alimentari in una dieta occidentale-modello o una dieta prudente-modello.

In generale, la dieta occidentale-modello era pesante cereali raffinati, carni lavorate, cibi fritti, carni rosse, uova e soda, e la luce sui pesci, frutta, verdura e prodotti integrali.

Prudenti modelli dieta, invece, favorito verdure crocifere (ad esempio, cavoli, ravanelli e broccoli), carotenoidi vegetali (ad esempio, carote, zucche, pepe rosso, cavoli, broccoli e spinaci), frutta, pesce e frutti di mare, pollame e cereali integrali , con basso contenuto di grassi prodotti lattiero-caseari.

I ricercatori hanno anche valutato le associazioni con i singoli prodotti alimentari: cibi fritti, bevande zuccherate (soda regolare e bevande frutta), soda di dieta, noci e caffè.

Dopo nove anni di follow-up, 3.782 (quasi il 40 per cento) dei partecipanti ha avuto tre o più dei fattori di rischio per la sindrome metabolica.

Al basale, i partecipanti sono stati 45 e 64 anni - età in cui molte persone aumentano di peso.

Steffen ha detto che l'aumento di peso nel corso degli anni di follow-up potrebbe spiegare alcuni dei casi di sindrome metabolica. Ma "dopo aggiustamento per fattori demografici, il fumo, l'attività fisica e assunzione di energia, il consumo di un modello alimentare 'occidentale' stata negativamente associata con la sindrome metabolica", ha detto.

"Una scoperta sorprendente è stata mentre non ha aumentato il rischio di sindrome metabolica, non vi era alcuna evidenza di un effetto benefico di consumare una dieta prudente sia. Mi aspettavo di trovare un effetto benefico, perché abbiamo visto che in altri studi."

Quando Steffen e colleghi hanno analizzato i risultati di alimenti specifici, hanno scoperto che la carne, cibi fritti e dieta di soda sono stati tutti significativamente associati ad un aumentato rischio di sindrome metabolica, ma il consumo di prodotti lattiero-caseari è stata utile.

Lo studio non ha affrontato i meccanismi coinvolti nel rischio aumentato di sindrome metabolica visto con alcuni alimenti, ma Steffen ipotizzato che "potrebbe essere un meccanismo di acido grasso in quanto i grassi saturi sono un legame comune e sicuramente il sovrappeso e l'obesità stanno contribuendo allo sviluppo di sindrome metabolica ". Ha anche detto che sono necessarie ulteriori ricerche sul rapporto tra dieta soda e la sua associazione alla sindrome metabolica.

Il fatto che il 60,5 per cento della popolazione ARIC aveva sindrome metabolica all'inizio dello studio o lo ha sviluppato in nove anni di follow-up è preoccupante, hanno detto i ricercatori.

Steffen ha detto che i risultati dello studio sono chiari: Troppa carne, cibi fritti e soda di dieta, non aggiungere fino a una vita sana.

Linee guida dietetiche American Heart Association per gli americani sani 2 anni di età e comprendono:

  • Limite grassi saturi, grassi trans, colesterolo e sodio nella dieta.
  • Ridurre al minimo l'assunzione di cibo e bevande con zuccheri aggiunti.
  • Mangiare una dieta ricca di verdure, frutta e cibi integrali.
  • Selezionare latticini senza grassi e basso contenuto di grassi.
  • Mangiare pesce almeno due volte a settimana.
  • Sottolineare l'attività fisica e il controllo del peso.
  • Evitare l'uso di e l'esposizione ai prodotti del tabacco.
  • Raggiungere e mantenere il colesterolo sano, la pressione sanguigna e livelli di glucosio nel sangue.

Co-autori sono Pamela L. Lutsey, MPH, e giugno Stevens, Ph.D., MS, RD

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha