Healthy composto da oltre la metà dei britannici ricoveri influenza suina e le morti di degenza in prima ondata

Giugno 5, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Oltre la metà dei britannici influenza suina ricoveri ospedalieri e dei decessi si è verificato ricoverati nelle persone senza problemi di salute sottostanti o fattori di rischio evidenti, rivela la ricerca pubblicata in Thorax.

I dati di back up la politica del governo di priorità le donne incinte, i 5s sotto, e quelli con problemi respiratori a lungo termine per la vaccinazione contro l'influenza suina.

Ma suggeriscono anche che tutti con asma potrebbe beneficiare di vaccinazione, non solo quelli con la malattia grave, e si chiedono se una febbre alta aiuta a decidere chi ha l'infezione da influenza suina.




I risultati si basano su un'analisi dei dati clinici provenienti da 55 ospedali in 20 aree urbane durante la prima ondata della pandemia di influenza suina da maggio a settembre 2009. I dati sono stati raccolti come parte di influenza clinica Information Network (FLU CIN) di sorveglianza del governo programma.

Tra il 27 aprile e il 30 settembre 2009, sono stati raccolti dati su 631 persone con influenza suina - 405 dei quali adulti - ammessi alle 55 ospedali.

La loro età variava da 3 mesi a 90 anni. Uno su tre (36%) erano sotto 16 e uno a 20 (5%) sono stati di età compresa tra 65 anni e più. Quelli di sfondi neri e minoranze etniche costituito oltre il 60% dei ricoveri.

Ventisette pazienti erano incinte, che rappresentano il 4% delle presenze e il 18% delle donne di età compresa tra i 16 ei 44. Questo indica che le donne incinte sono circa tre volte più probabilità di richiedere il ricovero in ospedale - una volta infettati con l'influenza suina - come le donne che erano non in stato di gravidanza, affermano gli autori.

In media, due giorni trascorsi tra l'inizio dei sintomi e il ricovero ospedaliero. I sintomi più comuni sono stati febbre e tosse in adulti e bambini.

Ma circa uno su quattro adulti e bambini non hanno la febbre del ricovero, e oltre la metà non ha avuto la febbre alta, spingendo gli autori a mettere in discussione la saggezza di usare una febbre alta come un sintomo chiave di infezione da influenza suina.

Circa una persona su otto (13%) sono stati ricoverati in terapia intensiva o di una unità forte dipendenza. Uno su 20 (5%) sono deceduti.

Fattori di rischio per la morte inclusi un anormale del torace x ray o livelli elevati di una proteina indicativi di infiammazione (CRP), soprattutto in coloro che erano obesi o con qualsiasi grave condizione respiratoria di base.

Poco meno della metà dei pazienti ha avuto condizioni di base - soprattutto asma. Ma quasi la metà di quelli con asma non erano di routine utilizza inalatori steroidi o prendere steroidi per via orale, il che suggerisce che avevano mite, piuttosto che grave, asma.

E più della metà di tutti i ricoveri (55%) e dei decessi ospedalieri (59%) si è verificato in persone con problemi di salute precedenti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha