Hidden Cuore Condizione aumenta il rischio di morte nei pazienti in attesa di trapianto di rene

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una condizione spesso asintomatica - disfunzione sistolica, o diminuito di pompaggio del cuore - pone un aumento del rischio di morte per i pazienti in lista d'attesa di trapianto di rene, secondo un nuovo studio. I risultati rivelano che un indicatore clinico di là di fattori di rischio noti per la mortalità cardiovascolare dovrebbe essere considerato quando la cura per i pazienti in attesa di donazioni di rene. Lo studio suggerisce inoltre che i cambiamenti nelle politiche di allocazione di organi può essere giustificata.

Precedenti ricerche hanno dimostrato che i pazienti con malattia renale cronica di fronte ad un elevato rischio di morte per patologie cardiache, come l'ischemia cardiaca, che si verifica quando il cuore riceve un apporto insufficiente di sangue e ossigeno. Tuttavia, gli eventi ischemici non rappresentano la maggior parte delle morti cardiache che sono stati riportati in questi pazienti.

Per determinare quali altri effetti cardiaci possono giocare un ruolo nella morte di pazienti con malattia renale cronica, Dr. Angelo M. de Mattos, professore associato di nefrologia presso l'Università della California, Davis, Facoltà di Medicina e Medical Center di Sacramento , Calif., e colleghi presso l'Università di Alabama a Birmingham analizzato i record per 2718 candidati al trapianto di rene, notando le cause di morte a coloro che sono morti. Durante lo studio, 681 pazienti sono deceduti durante il follow-up, che è stato condotto per un periodo mediano di 27 mesi.




I ricercatori hanno scoperto che i pazienti con disfunzione sistolica erano quasi il doppio delle probabilità di morire come quelli senza questa condizione. Questo alto tasso di mortalità era simile a quello osservato nei pazienti con ischemia cardiaca, il fattore di rischio più noto per la morte cardiovascolare nei pazienti con malattia renale cronica.

Dr. de Mattos e il suo team hanno scoperto che i tassi di morte per i pazienti con disfunzione sistolica che erano in attesa per i trapianti di rene sono stati quasi sei volte superiore a quello di mortalità segnalati per gli individui con disfunzione sistolica nella popolazione generale.

Lo studio "identifica un sottoinsieme della popolazione malattia renale cronica (quelli con disfunzione sistolica, con o senza ischemia) a rischio di mortalità significativamente più alta in attesa di trapianto, dove dovrebbe essere studiato il ruolo degli interventi medici e dispositivi come defibrillatori cardiaci impiantabili e pacemaker , "scrivono gli autori. Ampiamente disponibili e minimamente invasiva test potrebbe essere utilizzato per aiutare ad identificare quei pazienti con malattia renale cronica che hanno questo per lo più asintomatica, ma in pericolo di vita, condizione.

Gli autori fanno notare che se i loro risultati sono supportati da ulteriori studi, politiche di distribuzione organo possono avere bisogno di essere riprogettata in modo da mettere una priorità questi individui che tradizionalmente non sono stati considerati ad aumentato rischio di morte.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha