HIV/Programma ADIS, AMPATH, di successo nel ripristino Lives Non Solo sistema immunitario

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio pubblicato nel numero di dicembre del Journal of General Internal Medicine riporta sul perché AMPATH, un programma che definisce in generale l'assistenza sanitaria, è successo nella lotta contro l'AIDS e migliorare la vita.

AMPATH, che sta per il modello accademico per la prevenzione e il trattamento dell'HIV/AIDS, è stato avviato nel 2001 e nato da una collaborazione di lunga data tra la Scuola di Medicina, Moi University e Moi Teaching Hospital e Referral Indiana University, sia in Eldoret, in Kenya.




Il primo paziente è stato arruolato AMPATH 6 anni fa; oggi AMPATH serve una stima di 52.000 persone sieropositive in Kenya occidentale.

"Se pensiamo che siamo in grado di avere successo nel trattamento di persone con HIV/AIDS, senza partecipare a tutte le loro esigenze, ci sbagliamo", ha detto Thomas Inui, MD, MS, investigatore principale dello studio JGIM. "La storia di AMPATH è la storia di attenzione alla salute e alla vita ripristino, non solo il sistema immunitario." Dr. Inui è presidente e amministratore delegato dell'Istituto Regenstrief, Inc., Sam Regenstrief Professore di Ricerca sui Servizi Sanitari e decano associato per la ricerca di assistenza sanitaria presso la Scuola di Medicina Indiana University.

AMPATH adotta un approccio globale al problema dell'HIV/AIDS, partecipando alle cure mediche, la sufficienza alimentare e la sicurezza economica. E assistere i pazienti e le loro famiglie, fornendo istruzione, servizi di prevenzione, trattamento, assistenza alimentare, e aiutando a crescere il cibo e in attesa. Una volta che le persone con HIV/AIDS sono in grado di guadagnarsi da vivere di nuovo e diventare membri vitali della loro comunità, ancora una volta, anche lo stigma associato con l'HIV/AIDS scompare.

Oggi AMPATH è ampliata per includere un consorzio di scuole mediche statunitensi guidati dalla Scuola di Medicina UI. L'arruolamento dei pazienti è in aumento dal 2000 al mese. Aziende agricole ad alta produzione di AMPATH e aziende agricole dimostrative fornire assistenza alimentare a un massimo di 30.000 persone ogni mese.

Per lo studio JGIM, Dr Inui e colleghi hanno condotto interviste orali con persone coinvolte in AMPATH - medici del Kenya, dirigenti clinici (simili agli assistenti medici negli Stati Uniti), infermieri, nutrizionisti, farmacisti e altri che lavorano all'interno di strutture gestite dal Kenya Ministero della Salute. Le interviste dimostrano come questi individui vanno oltre un trattamento umano e compassione.

Inizialmente, il personale sanitario erano consapevoli che le famiglie spesso camminato per ore o giorni pari, a volte spingendo una carriola come un mezzo per il trasporto di una persona cara, in una clinica. Era evidente che, se i medici e gli operatori sanitari potrebbero garantire la continuità nutrimento per i pazienti e mezzi per le famiglie di sopravvivere economicamente, non ci sarebbe stato ritorno alla salute. Da questa esigenza è cresciuta programmi di istruzione e di formazione professionale per i pazienti e le loro famiglie e le aziende per fornire sia le colture e la formazione e, infine, la salute (la metà dei pazienti sono farmaci anti-retrovirali) e sicurezza del reddito.

In aggiunta a Dr Inui, co-autori dello studio JGIM, che è stato finanziato dalla Fondazione Purpleville di Ontario, Canada, sono Winston M. Nyandiko, MD, e Sylvester N. Kimaiyo, MD, di Moi University School of Medicine, Tadeo Muriuki, BS, di AMPATH, Richard M. Frankel, Ph.D., Joseph J. Mamlin, MD, Robert M. Einterz, MD, e John E. Sidle, MD, della Scuola di Medicina dell'Università dell'Indiana. Dr. Frankel è inoltre affiliato con il Richard Roudebush VA Medical Center di Indianapolis.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha