Hodgkin rischio: Perché malattia colpisce Alcuni, e non altri; Nuova Ipotesi Dal Twins Studio

Marzo 25, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio a lungo termine di due gemelli ha portato University of Southern California (USC) i ricercatori a trovare potenziali legami tra Hodgkin e livelli di una proteina risposta immunitaria (interleuchina-12).

"Abbiamo scoperto che bassi livelli della proteina interleuchina-12, coinvolti nella lotta contro le infezioni intracellulari, aumenta la suscettibilità alle giovani linfoma di Hodgkin adulti", dice Wendy Cozen, DO, MPH, professore associato di medicina preventiva presso la Keck School of Medicine della USC. "Cozen è l'autore principale dello studio pubblicato sulla rivista, Sangue.

Il lavoro si basa su popolazioni di pazienti presenti in studio doppia internazionale e California Programma Doppia, registri uniche coppie di gemelli sviluppati e mantenuti presso il Dipartimento di Medicina Preventiva a USC.




Linfoma di Hodgkin è il tipo più comune di cancro tra le giovani donne e il secondo tipo più comune tra i giovani uomini. Ma mentre il tasso di sopravvivenza a 5 anni è elevato rispetto a quello di altri tipi di tumore, il trattamento può causare complicazioni più tardi nella vita.

Secondo Cozen, questo studio, insieme ad un precedente suo gruppo pubblicato nel 2007, fornisce la prima prova evidente che le differenze individuali nella risposta immunitaria (via secrezione di citochine) possono portare allo sviluppo di linfoma di Hodgkin.

"Abbiamo già dimostrato che vi è un rischio genetico notevole per adolescenti e giovani adulti linfoma di Hodgkin, e che un'altra proteina risposta immunitaria (interleuchina-6) è stato correlato al rischio", dice Cozen. "Stiamo perseguendo l'ipotesi che le variazioni nei geni controllano la secrezione di queste proteine ​​di risposta immunitaria (citochine) che predicono rischio di linfoma di Hodgkin."

Infine, sulla base di lavori in corso del gruppo, i ricercatori potrebbero essere in grado di sviluppare nuovi trattamenti per correggere la risposta immunitaria anomala offrendo così alternative alla terapia in corso.

Cozen e il suo gruppo stanno conducendo uno studio esteso tra i pazienti con linfoma di Hodgkin adolescenti e giovani adulti ei loro genitori a Los Angeles.

Il gruppo sta studiando questi geni e altri soggetti che controllano la risposta immunitaria nella speranza di confermare i risultati precedenti e definire ulteriormente i modelli ereditati che spiegano la parte genetica del rischio.

Cozen aggiunge che colleghi del National Cancer Institute e Washington University di St. Louis, saranno anche studiando primi esposizione ad agenti infettivi come batteri e virus, che possono interagire con il sistema immunitario che porta al linfoma di Hodgkin.

Riferimento ufficiale: Wendy Cozen, Parkash S. Gill, Muhammad T. Salam, Alexandra Nieters, Rizwan Masood, Myles G. Cockburn, W. James Gauderman, Otoniel MartЁЄnez-Maza, Bharat N. Nathwani, Malcolm C. Pike, David J. Van Den Berg, Ann S. Hamilton, Dennis M. Deapen, e Thomas M. Mack. "Interleuchina-2, i livelli di interleuchina-12, e l'interferone-A e il rischio di giovani adulti linfoma di Hodgkin," Blood 2008 DOI: 10,1182/blood-2007-08-106872

Lo studio è accompagnato da un editoriale intitolato "Hodgkin gemelli: double buoni, double trouble", da Richard F. Ambinder della Hopkins School of Medicine Johns. Il finanziamento per questa ricerca è venuto dal National Cancer Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha