HPV legato al numero crescente di giovani adulti con tumore orofaringeo

Aprile 23, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il papillomavirus umano (HPV) possono essere la colpa per l'aumento allarmante di giovani adulti con tumore orofaringeo, secondo i ricercatori di Henry Ford Hospital di Detroit.

Lo studio rivela un aumento complessivo del 60 per cento dal 1973 e il 2009 in tumori della base della lingua, tonsille, palato molle e della faringe nelle persone di età inferiore ai 45 anni.

Tra caucasici, c'è stato un aumento del 113 per cento, mentre tra gli afro-americani il tasso di questi tumori è diminuito del 52 per cento durante quel periodo di tempo.




Ma rispetto ai caucasici e le altre razze, il tasso di sopravvivenza a cinque anni resta peggio per gli afro-americani.

"L'incidenza crescente nel cancro orofaringeo è stata in gran parte attribuita alla rivoluzione sessuale degli anni 1960 e 1970, che ha portato ad un aumento della trasmissione di HPV ad alto rischio", spiega autore principale dello studio Farzan Siddiqui, MD, Ph.D., direttore del la Head & Neck Radioterapia programma presso il Dipartimento di Radioterapia Oncologica presso Henry Ford Hospital.

"Eravamo interessati a guardare le persone nate in quel periodo di tempo e l'incidenza del cancro orofaringeo. Non solo siamo stati sorpresi di trovare un sostanziale aumento nei giovani adulti con tumore delle tonsille e base della lingua, ma anche un ampio scarto tra i caucasici e afroamericani con questo tipo di tumore. "

Lo studio - che ha esaminato le tendenze tumori della base della lingua, tonsille, palato molle e della faringe tra le persone 45 anni di età e più giovani - è stato presentato al 55 ° Meeting Annuale della American Society for Radiation Oncology (ASTRO) in Atlanta.

L'American Cancer Society stima circa 36.000 persone negli Stati Uniti avranno cavità orale e tumori orofaringei nel 2013; si stima che 6.850 persone muoiono di questi tumori. Tumori orofaringei sono più di due volte più comune negli uomini che nelle donne, e circa ugualmente comune negli afro-americani e caucasici.

Recenti ricerche mediche hanno dimostrato che l'esposizione e l'infezione HPV aumenta il rischio di cancro orofaringeo a cellule squamose indipendentemente tabacco e alcol, altri due importanti fattori di rischio per la malattia, secondo il National Cancer Institute.

L'incidenza del cancro orofaringeo è cresciuta negli ultimi anni a causa di aumento dei tassi di infezione da HPV. Questo è stato in gran parte attribuita a cambiamenti nelle pratiche sessuali. Alcuni studi hanno dimostrato, tuttavia, i pazienti con cancro della testa e del collo HPV correlati hanno una prognosi migliore e la sopravvivenza.

Per lo studio di Henry Ford, il dottor Siddiqui ei suoi colleghi hanno utilizzato il SEER (Surveillance Epidemiology and End Results) database per raccogliere informazioni su adulti di età inferiore ai 45 anni che erano stati diagnosticati con invasivo a cellule squamose orofaringea between1973 cancro e 2009.

Poiché SEER non registra informazioni HPV, i ricercatori hanno utilizzato il grado tumorale come indicatore surrogato della infezione da HPV.

Tra il gruppo di studio di più di 1.600 pazienti, il 90 per cento erano età 36-44 e la maggioranza (73 per cento) è stato caucasico.

Durante il periodo di 36 anni, la maggior parte dei pazienti (50-65 per cento) sottoposti a resezione chirurgica per i loro tumori. I pazienti che hanno avuto sia la terapia chirurgia e radioterapia hanno avuto il più alto tasso di sopravvivenza a cinque anni.

"Questi pazienti hanno una prognosi favorevole e sono probabilità di vivere più a lungo mentre si occupano di trattamento relative effetti collaterali che possono influenzare la loro qualità di vita", osserva il dottor Siddiqui.

La sopravvivenza a cinque anni per il gruppo di studio è stato il 54 per cento. Non c'era alcuna differenza in termini di sopravvivenza in base al sesso. Afro-americani, tuttavia, ha avuto una sopravvivenza significativamente scarsa rispetto ad altre razze.

"La prevalenza del cancro orofaringeo in questa fascia di età suggerisce o modalità non-sessuali di trasferimento HPV in età più giovane o un periodo di latenza ridotta tra l'infezione e lo sviluppo del cancro," dice il Dott Siddiqui.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha