I bambini esposti al virus HIV nel grembo materno ad aumentato rischio di perdita dell'udito

Giugno 23, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I bambini esposti al virus HIV nel grembo materno può essere più probabilità di avere perdita di udito entro il 16 di quanto lo siano i loro coetanei non esposti età, secondo gli scienziati in un National Institutes of rete di ricerca sanitaria.

I ricercatori hanno stimato che la perdita dell'udito colpisce da 9 a 15 per cento dei bambini con infezione da HIV e da 5 a 8 per cento dei bambini che non hanno avuto l'HIV alla nascita, ma le cui madri avevano infezione da HIV durante la gravidanza. I partecipanti allo studio variava da 7 a 16 anni di età.

I ricercatori hanno definito la perdita dell'udito come il livello al quale suona potrebbe essere rilevato, quando in media più di quattro frequenze importanti per la comprensione del parlato (500, 1000, 2000, e 4000 Hertz), che era 20 decibel o superiore al normale livello di ascolto per gli adolescenti o giovani adulti in entrambe le orecchie.




"I bambini esposti al virus HIV prima della nascita sono a più alto rischio per l'udito di difficoltà, ed è importante per loro, e gli operatori sanitari che si occupano di loro, di essere a conoscenza di questo", ha detto George K. Siberry, MD, del Pediatric, Adolescenza e materna AIDS Filiale di Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD), l'istituto NIH che porta la rete di ricerca.

Lo studio è stato pubblicato online in The Pediatric Infectious Disease Journal.

Rispetto alle medie nazionali per gli altri bambini della loro età, i bambini con infezione da HIV sono stati circa 200 a 300 per cento più probabilità di avere una perdita uditiva. I bambini le cui madri avevano HIV durante la gravidanza, ma che si sono nati senza HIV erano 20 per cento più probabilità di avere perdita di udito.

"Se i genitori e gli insegnanti conoscere il bambino ha un problema di udito, poi si possono adottare misure per compensare in varie impostazioni di comunicazione, come ad esempio il posizionamento nella parte anteriore della classe o evitando impostazioni rumorosi", ha spiegato Howard Hoffman, MA, direttore della Epidemiologia e Statistica Program presso il National Institute on Deafness e altri disturbi della comunicazione (NIDCD), che prevede il finanziamento alla rete per gli studi relativi a udito e linguaggio.

Anche una lieve perdita di udito nei bambini può ritardare l'acquisizione di competenze linguistiche. Perdita di udito più grave può richiedere l'uso di dispositivi di assistenza, come ad esempio un apparecchio acustico. Informazioni sul udito e la sordità è disponibile da NIDCD.

Per determinare i tipi di perdita dei figli sperimentato udito, i ricercatori hanno condotto queste valutazioni:

  • L'esame obiettivo del canale uditivo
  • Valutazione della funzione dell'orecchio medio, come le vibrazioni del suono vengono trasmessi attraverso le ossa dell'orecchio medio
  • Risposte a toni presentati su auricolari

La perdita dell'udito può verificarsi da danni alle ossa e delle strutture del canale uditivo e l'orecchio interno, o da danni ai nervi che portano al cervello.

Primo autore Peter Torre III, Ph.D., di San Diego State University, ha condotto lo studio con Hoffman, Siberry e altri sei coautori. Collaboratori erano dalla Harvard School of Public Health, Boston; l'Università del Kansas, Lawrence; e Tulane University School of Medicine, New Orleans.

La ricerca è stata condotta come parte della rete Pediatric HIV/AIDS Cohort Study, condotto da NICHD in collaborazione con e con cofounding da NIDCD e molti altri istituti NIH, tra cui: il National Institute on Drug Abuse, l'Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive , l'Istituto Nazionale di Salute Mentale, l'Istituto Nazionale di Malattie Neurologiche e Stroke, il National Heart Lung e Blood Institute, e l'Istituto nazionale su abuso di alcool e l'alcolismo.

Più di 200 bambini e ragazzi hanno partecipato. Tutti erano stati esposti al virus HIV prima della nascita, e circa il 60 per cento erano HIV-positivi al momento dello studio. I ricercatori hanno condotto test sui bambini sentire se i loro genitori o tutori avevano riferito problemi di udito, avevano punteggi bassi su un test standard di lingua o loro fornitori di assistenza sanitaria rilevati problemi di udito durante esami dell'udito standard.

I ricercatori hanno classificato i partecipanti che non potevano udire i toni di sotto di un certo volume ad avere perdita di udito con difficoltà in ambienti tranquilli e rumorosi. I ricercatori hanno documentato una percentuale maggiore di casi di perdita dell'udito tra i bambini HIV-positivi e hanno scoperto che coloro che avevano sviluppato l'AIDS in qualsiasi punto erano ancora più probabilità di avere perdita di udito - anche se la malattia è sotto controllo al momento dello studio.

Studi precedenti hanno scoperto che i bambini con l'HIV sono suscettibili di infezioni dell'orecchio medio. Infezioni dell'orecchio medio ripetute possono causare la perdita dell'udito. Tuttavia, nel 60 percento dei casi nello studio, la perdita di udito era il risultato di problemi con la trasmissione del suono dai nervi dell'orecchio al cervello, piuttosto che danni nell'orecchio medio risultante da infezioni dell'orecchio.

"Anche se le infezioni dell'orecchio sono più comuni tra i bambini con HIV, questi non sembrano essere la ragione loro udito è più probabilità di essere compromessa", ha detto Torre. 011.012-HIV-trattamento-vitamina-D.cfm "> già scoperto che supplementi di vitamina D potrebbe aiutare a proteggere le ossa di persone che assumono il farmaco tenofovir anti-HIV.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha