I bambini Latino con asma meno preciso nel determinare la loro funzione polmonare

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio condotto da ricercatori del Research Center Hasbro Children di Bradley e l'Università di Puerto Rico può aiutare a spiegare alcune delle differenze etniche ben documentati in asma pediatrica.

Rispetto ai bambini bianchi non-Latino con asma, i bambini Latino nello studio tendevano a pensare che stavano vivendo i sintomi di asma, come la mancanza di respiro, quando i test hanno rivelato funzione polmonare normale. Secondo i ricercatori, imprecise percezione dei sintomi è risultato associato a più asma-correlate visite al pronto soccorso, ricoveri e visite cliniche non programmate.

Lo studio, pubblicato sull'American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine, è il primo a dimostrare chiare differenze nella capacità polmonare percezione funzione tra i bambini bianchi Latino e non-Latino con asma. Percezione della funzione polmonare e sintomi di asma è una componente importante nella gestione di casa di asma.




"Ci sono un paio di possibili spiegazioni per queste differenze culturali nella capacità percettiva. Ad esempio, i bambini Latino spesso hanno un accesso limitato alle cure sanitarie di asma, così le famiglie potrebbero aspettarsi di essere visto da un medico solo se il bambino sta vivendo gravi sintomi di asma. Ciò potrebbe causare i genitori ansiosi, e bambini, per magnificare inavvertitamente sintomi al fine di ricevere le cure in cui credono è necessario ", ha detto l'autore Gregory K. Fritz, MD, direttore accademico di Bradley Hospital e direttore del centro di ricerca della Hasbro Children di Bradley ( BHCRC).

"D'altra parte, dal momento che una maggiore ingrandimento sintomo comporta maggiore uso pronto soccorso, visite ambulatoriali non programmate e ricoveri, questa tendenza verso ingrandimento potrebbe essere visto come un collaboratore di disparità di asma piuttosto che un risultato", ha aggiunto Fritz, che è anche un professore di psichiatria e comportamento umano presso la Warren Alpert Medical School della Brown University.

Nel complesso, l'asma è ora diventata la malattia cronica pediatrica più comune negli Stati Uniti, che colpisce circa 4,8 milioni di bambini. I bambini delle minoranze sono colpite in modo sproporzionato da asma. Non-Latino bambini neri e portoricani hanno tassi di prevalenza più elevati rispetto ai bambini bianchi non-Latino. Nel complesso, i bambini portoricani hanno la più alta prevalenza di tutti i gruppi - 140 per cento superiore rispetto ai bambini bianchi non-Latino.

Lo studio ha incluso 512 bambini con asma di età compresa tra 7-16; 222 provenivano dalla zona di Providence e 290 da San Juan, Puerto Rico. Dei bambini Rhode Island, 115 erano Latino e 107 erano bianchi non Latinos. Tutti i bambini sono stati addestrati a usare un spirometro casa per misurare la loro velocità di picco di flusso espiratorio (PEFR), un test che determina la velocità di una persona può espirare l'aria, due volte al giorno per cinque settimane. I partecipanti allo studio indovinato quello che pensavano loro PERF sarebbe, in base a come si sentivano, prima di eseguire il test vero e proprio. I risultati sono stati confrontati per determinare la precisione percettiva del bambino, che cadde in tre zone: accurate, pericolo (bambino non clinicamente significativa compromissione della funzione polmonare), e l'ingrandimento (ipersensibilità al compromesso minimo).

I risultati mostrano che, oltre a etnia, età più giovane, il sesso femminile, l'intelligenza più basso e la povertà sono stati anche associati con meno precisa percezione della funzione polmonare. Bambini Isola portoricani hanno avuto l'accuratezza più basso e più alto punteggio ingrandimento seguiti da Rhode Island Latinos; entrambi differivano significativamente da bambini bianchi non-Latino.

Lo studio è stato condotto come parte del Rhode Island/Puerto Rico Asthma Center (RIPRAC), che è stato istituito come una delle quattro National Heart, Lung, and Blood Institute Centri di collaborazione per esplorare le disparità di asma. Co-autori inclusi: Elizabeth McQuaid, PhD; Ronald Seifer, PhD; e Daphne Koinis Mitchell, PhD, dal BHCRC e Alpert Medical School; Robert B. Klein, MD, e Cynthia Esteban, NP, dal Hospital Hasbro bambini e Alpert Medical School; Sheryl Kopel, dal BHCRC; e Glorisa Canino, PhD; Maria Alvarez, MD; Angelo Colon, MD; e Jose Rodriguez-Santana, MD, presso l'Università di Puerto Rico, San Juan.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha