I beta-bloccanti possono aiutare allargato gruppo di pazienti con problemi cardiaci

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ORLANDO, Florida, 7 marzo 2005 -. I beta-bloccanti, farmaci che bloccano l'azione di alcuni ormoni sul cuore, può beneficiare i pazienti con problemi cardiaci gravi come l'insufficienza cardiaca diastolica, secondo i cardiologi presso la Keck School of Medicine di la University of Southern California e Loma Linda University Medical Center.

I ricercatori hanno presentato due relazioni sull'uso dei beta-bloccanti nei pazienti con grave rigurgito mitralico cronico, o MR, e insufficienza cardiaca congestizia, CHF, presso l'American College of 54a Sessione Scientifica Annuale della Cardiology il 7 marzo Questi pazienti avevano una frazione di eiezione normale , una misura di come il cuore pompa il sangue.

"I nostri risultati sono incoraggianti perché non ci sono dati sulla sopravvivenza beneficio della terapia medica in CHF o gravi malati di MR con frazione di eiezione normale. CHF con frazione di eiezione normale, popolarmente denominato insufficienza cardiaca come diastolica, costituisce quasi il 50 per cento di tutti CHF pazienti-e questi pazienti hanno mortalità molto simile e morbilità come quelli con frazione di eiezione ridotta ", dice Padmini Varadarajan, MD, avanzata compagno di imaging cardiaco presso il Dipartimento di Medicina Cardiovascolare presso la Keck School of Medicine e autore principale dello studio.




Nella loro prima presentazione, i ricercatori hanno dimostrato che l'uso di beta-bloccanti come parte della terapia ha ridotto significativamente il rischio di morte per i pazienti con grave rigurgito mitralico cronico con frazione di eiezione normale.

La valvola mitrale separa atrio sinistro del cuore dal ventricolo sinistro. Con ogni battito cardiaco, sangue ricco di ossigeno si sposta dal atrio sinistro, una camera di contenimento, al ventricolo sinistro, che comprime o espelle il sangue al resto del corpo.

Quando la valvola mitrale non chiude bene, il sangue può fluire dal ventricolo indietro nell'atrio, una condizione chiamata rigurgito mitralico. Ciò significa che il flusso di sangue al resto del corpo diminuisce, e il cuore può lavorare più duramente per compensare.

I medici possono vedere come il ventricolo sinistro funziona misurando la frazione di eiezione, che è la percentuale di sangue spremuto fuori del ventricolo ad ogni battito cardiaco. Una frazione di eiezione del 50 percento significa ventricolo sgorga metà del suo volume ogni volta si contrae.

Frazione di eiezione sani sono il 50 per cento o superiore; frazione di eiezione inferiore possono significare la malattia di cuore. Ma i pazienti possono avere normali frazione di eiezione e hanno ancora gravi problemi di cuore come la grave rigurgito mitralico.

Nello studio, 32 per cento dei 869 partecipanti pazienti rigurgito mitralico erano in un beta-bloccante. I beta-bloccanti riducono la frequenza cardiaca e la forza di contrazione muscolare, riducendo in tal modo la domanda di ossigeno sul muscolo cardiaco.

I ricercatori hanno scoperto che i beta-bloccanti aumento della sopravvivenza ', indipendente dei pazienti dei pazienti di età, genere, o se avevano malattia coronarica, diabete, pressione alta o chirurgia valvolare.

In un manifesto relativo, i ricercatori hanno dimostrato i benefici dei farmaci 'per i pazienti con insufficienza cardiaca diastolica, quelli con insufficienza cardiaca congestizia, o CHF, che hanno frazione di eiezione normale.

I ricercatori hanno studiato 2.246 pazienti con CHF; 1.079 di loro avevano normali frazione di eiezione. I pazienti sono stati su una varietà di CHF regimi di terapia, che potrebbe includere l'aspirina, diuretici, digossina, ACE-inibitori e beta-bloccanti.

I beta-bloccanti erano una volta pensato rischioso per i pazienti con scompenso cardiaco. Ma i ricercatori hanno scoperto che, dopo cinque anni, il 65 per cento dei pazienti trattati con beta-bloccanti fosse vivo, rispetto al 50 per cento di coloro che non ha ricevuto i beta-bloccanti. La terapia con beta-bloccanti ancora mostrato un forte beneficio di sopravvivenza dopo che i ricercatori rettificati per i pazienti 'età, il sesso, l'ipertensione, il diabete e malattia coronarica.

Ramdas G. Pai, MD, professore di medicina cardiovascolare clinica presso la Keck School e autore senior dello studio, ha spiegato che catecolamine-ormoni rilasciati nel corpo in situazioni di stress, come l'insufficienza cardiaca e insufficienza mitralica, sono tossici per il muscolo cardiaco. I beta-bloccanti mantenere catecolamine di agire.

"Per la prima volta, i nostri grandi studi osservazionali mostrano che i beta-bloccanti possono avere grandi benefici in CHF e gravi i malati di MR con frazione di eiezione normale. Tuttavia, questi risultati devono essere motivata ulteriormente da studi clinici randomizzati," dice. Lei ei suoi colleghi stanno progettando ulteriori studi sui farmaci.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha