I beta-bloccanti possono avere utili o dannose, effetto sul cuore

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In un nuovo studio, i ricercatori segnalare che una classe di farmaci cuore chiamati beta-bloccanti può avere un utile, o dannoso effetto sul cuore, a seconda della loro attività molecolare.

Lo studio, che appare nella rivista Circulation Research, ha trovato che i beta-bloccanti che colpiscono sia l'alfa e beta recettori sul muscolo cardiaco offrono il massimo beneficio per i pazienti cardiaci, mentre quelli che colpiscono solo i recettori beta può realmente insidiare la struttura e la funzione del cuore.

Circulation Research è pubblicato dalla American Heart Association.




Le malattie cardiache sono la principale causa di morte negli Stati Uniti. I pazienti con la malattia di cuore di solito hanno più elevati livelli di catecolamine - ormoni che attivano i recettori beta-adrenergici per stimolare cardiaco contrazione muscolare. In questo processo, il cuore cresce inizialmente per diventare una pompa più efficiente. Purtroppo, i ricercatori hanno trovato, questa crescita predispone anche il cuore di eventuale fallimento.

Tradizionalmente, i beta-bloccanti rivolti i recettori beta-adrenergici sono state utilizzate come terapia a lungo termine per l'insufficienza cardiaca.

È interessante notare che, bloccando i recettori adrenergici è stato ampiamente usato in clinica per quasi 50 anni senza una piena comprensione delle conseguenze molecolari di questi farmaci, ha detto il co-autore e dottorando David Cervantes. Kevin Xiang, un professore di fisiologia molecolare e integrativa presso la University of Illinois ha condotto lo studio. Il gruppo di ricerca comprendeva anche ricercatore Catherine Crosby.

Un precedente studio del 2003 ha dimostrato che il beta-bloccante carvedilolo ha prodotto un maggiore beneficio di sopravvivenza di un altro farmaco, Metoprololo tartrato. Carvedilolo obiettivi sia la beta e recettori alfa-adrenergici.

Il nuovo studio ha presentato un elegante sistema di segnalazione intracellulare in cui l'attivazione del recettore beta-modula segnalazione alfa-adrenergici. Ha dimostrato che bloccando il recettore beta-alone promuove rimodellamento cardiaco attraverso la crescita dei fibroblasti cardiaci indotti dalla segnalazione dei recettori alfa-adrenergici. La crescita dei fibroblasti nel cuore ulteriori danni l'integrità e la funzione del cuore.

Questa osservazione suggerisce che l'uso di Carvedilolo in combinazione con inibitori di enzima di conversione dell'angiotensina (ACE inibitori) può essere di grande beneficio per i pazienti cardiaci, e ha importanti implicazioni cliniche in cui i beta-bloccanti pazienti devono assumere.

"Penso che questo è davvero roba buona", spiega Xiang. "E 'un progetto di sorpresa. Non è quello che inizialmente doveva essere esaminata. Ma è molto bello, studio elegante e un bellissimo meccanismo cellulare. E' sicuramente aiuterà le persone lungo la strada per capire come manipolare ulteriormente questo sistema. I beta-bloccanti sono ancora il più farmaco usato per le malattie cardiache. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha