I contributi pubblici ridurre i rischi HIV per ragazze adolescenti in Sud Africa

Aprile 6, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio su larga scala, guidato da Oxford University, ha rilevato che i contributi pubblici in Africa meridionale possono ridurre le principali rischi HIV per ragazze adolescenti. I loro risultati sono stati pubblicati sulla rivista The Lancet Global Health.

I ricercatori dicono che la metà di tutte le nuove infezioni da HIV in Africa sub-sahariana sono tra i giovani, e le ragazze sono da due a tre volte più probabilità di essere infetti rispetto ai ragazzi. Una delle principali cause è "papà zucchero": fidanzati anziani che danno cibo, denaro o pagare le tasse scolastiche in cambio di sesso. Questi uomini hanno maggiori probabilità di essere HIV-positivi, e le giovani amiche meno in grado di chiedere che usano il preservativo.

Lo studio rileva che il rischio di questi rapporti papà zucchero è notevolmente ridotta in famiglie che ricevono sovvenzioni a sostegno del bambino di governo. Lo studio longitudinale, condotto nel 2009-12, ha coinvolto un team di ricercatori provenienti da Regno Unito e università sudafricane. Hanno intervistato 3.515 ragazzi, con il 97% di loro ha seguito un anno più tardi. Faccia a faccia interviste sono state realizzate con i bambini in quattro aree urbane e rurali in Mpumalanga e del Western Cape - il tutto in zone molto povere con alti tassi di infezione da HIV. Le famiglie che hanno ricevuto sovvenzioni bambino incentrato sono stati confrontati con quelli che non ha fatto. Dallo studio è emerso che le ragazze adolescenti di famiglie che ricevono sovvenzioni erano due terzi meno probabilità di prendere ragazzi molto più grandi, e la metà delle probabilità di avere rapporti sessuali in cambio di cibo, soldi o la scuola tasse.




Il governo sudafricano attualmente dà un contributo mantenimento dei figli di circa 35 dollari al mese per famiglia a 11 milioni di bambini sotto i 18 anni, e una borsa di studio del bambino adottivo un valore di circa 96 dollari al mese per un altro 600.000 a livello nazionale. Questi risultati hanno importanti implicazioni per la prevenzione dell'HIV in Africa sub-sahariana. I contributi pubblici in Sud Africa hanno ampliato in maniera massiccia, e attualmente raggiunge circa il 70% dei bambini ammissibili secondo gli studi da parte dell'Istituto dei bambini presso l'Università di Città del Capo. Se tutti quelli potenzialmente ammissibili in Sud Africa sono stati raggiunti, 77.000 nuovi rapporti di ragazze adolescenti con papà zucchero potrebbero essere evitati ogni anno, dice lo studio.

Lo studio aggiunge che emerge evidenza dagli studi scientifici provenienti da altri paesi africani. In Malawi, trasferimenti di denaro alle ragazze adolescenti portato a una minore prevalenza di HIV perché le ragazze poi scelto di partner sessuali più giovani. In Tanzania, il denaro è stato dato condizionalmente su una trasmissione sessuale risultato infezione negativo, che ha portato anche a rischio di HIV più bassi. Tuttavia, questo studio in Sud Africa mostra che tali trasferimenti di denaro di bambino incentrato possono lavorare non solo in studi di ricerca accuratamente controllati, ma anche nel mondo reale su larga scala attraverso sistemi di sovvenzione del governo. Molti paesi dell'Africa sub-sahariana stanno prendendo in considerazione l'introduzione di sistemi di protezione sociale per le famiglie povere con bambini, in modo da questi risultati che mostra questo è denaro ben speso venire in un momento particolarmente significativo.

L'autore principale Dr Lucie Cluver, del Dipartimento di politica sociale e di intervento presso l'Università di Oxford, ha dichiarato: 'Questo studio dimostra che finché sono dati abbastanza soldi per sopravvivere, le ragazze scelgono di non avere un papà zucchero. Essa mostra anche quanto sia importante dare non solo ai bambini più piccoli, ma anche per gli adolescenti, che sono più a rischio di infezione da HIV. '

I contributi pubblici non forniscono l'intera soluzione per il problema dell'infezione da HIV tra i giovani, aggiunge lo studio. Ha inoltre rilevato che le sovvenzioni non hanno ridotto i rischi per i ragazzi, e non hanno ridotto altri rischi per le ragazze, come ad esempio la probabilità di avere rapporti sessuali non protetti o fare sesso quando è ubriaco.

Il professor Mark Orkin, della School of Public and Management Sviluppo, Università di Witwatersrand, Johannesburg, ha detto: 'borse di sostegno ai figli non fanno gli adolescenti più sensibile quando si tratta di sesso sicuro. Ma cosa possono fare è quello di fornire sicurezza finanziaria sufficiente per le ragazze che non devono scegliere i loro partner sessuali attraverso necessità economica '.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha