I FANS possono ridurre il cancro al seno tasso di recidiva in sovrappeso, donne obese

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricorrenza del cancro al seno ormono-correlati è stato tagliato della metà nelle donne in sovrappeso e obese che hanno usato regolarmente aspirina o altri farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS), secondo i dati pubblicati in Cancer Research, una rivista della American Association for Cancer Research.

"I nostri studi suggeriscono che la limitazione segnalazione infiammatoria può essere un approccio efficace, meno tossico per modificare gli effetti del cancro-promozione di obesità e migliorare la risposta del paziente alla terapia ormonale,", ha detto Linda A. deGraffenried, PhD, professore associato di scienze nutrizionali all'Università del Texas a Austin.

Lo studio ha trovato che le donne il cui Indice di Massa Corporea (BMI) era superiore a 30 e aveva recettore degli estrogeni alfa (ERα) il cancro al seno -positivo aveva un tasso 52 per cento più basso di recidiva e un ritardo di 28 mesi nel tempo alla recidiva se stavano prendendo aspirina o altri FANS.




"Questi risultati suggeriscono che i FANS possono migliorare la risposta alla terapia ormonale, consentendo in tal modo più donne di rimanere in terapia ormonale, piuttosto che dover cambiare a chemioterapia e affrontare gli effetti collaterali associati e complicazioni", ha detto deGraffenried. "Tuttavia, questi risultati sono preliminari e pazienti devono mai intraprendere qualsiasi trattamento senza consultare il proprio medico."

Utilizzando sangue da pazienti obesi, deGraffenried e colleghi hanno condotto esperimenti in laboratorio per ricreare un ambiente tumore contenente le cellule tumorali, le cellule di grasso e le cellule immunitarie che promuovono l'infiammazione. Essi hanno scoperto che i fattori associati con l'obesità avviare una rete di segnalazione all'interno dell'ambiente tumorale per promuovere la crescita e la resistenza alla terapia.

"Questi studi dimostrano che il maggior beneficio da aspirina [e altri FANS] sarà in quelli con una malattia guidato da infiammazione, e non solo l'obesità", ha spiegato DeGraffenried.

I ricercatori hanno utilizzato i dati di 440 donne con diagnosi di cancro al seno ERα positivo invasivo e trattati presso l'Università del Texas Health Science Center e il Centro di START per clinica Cancer Care, sia a San Antonio, Texas, tra il 1987 e il 2011.

Delle donne studiate, il 58,5 per cento sono obesi e il 25,8 per cento erano in sovrappeso. Circa 81 per cento ha preso l'aspirina, mentre il resto ha preso un altro FANS. Circa il 42 per cento e il 25 per cento ha preso statine e acidi grassi omega-3, rispettivamente.

C'era un'indicazione di protezione da aspirina e altri FANS anche dopo il controllo per statine e omega-3 acidi grassi uso, che hanno anche effetti anti-infiammatori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha