I farmaci usati per trattare l'artrite reumatoide possono influenzare tasso di aborto nelle donne

Giugno 13, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio pubblicato su American College of Rheumatology (ACR) giornale, Arthritis Care & Research, rivela che le donne con artrite reumatoide (RA), che erano in metotressato (MTX), un farmaco comunemente usato per ridurre l'infiammazione causata da RA, era più bassa tassi di aborti indotti rispetto alle donne con artrite reumatoide che non sono stati esposti al farmaco. I risultati indicano che le donne con RA esposte a anti-fattore di necrosi tumorale (anti-TNF) farmaci possono avere un aumento dei tassi di aborto rispetto alle donne non esposte.

Gli esperti stimano che 1,3 milioni di americani adulti hanno RA - una malattia infiammatoria in cui il sistema immunitario attacca il rivestimento delle articolazioni provocando dolore, gonfiore, rigidità, e in ultima analisi può portare a perdita della funzione articolare. RA può colpire le donne durante i loro anni riproduttivi, mettendoli a rischio di gravidanze indesiderate. Infatti, uno studio ha dimostrato che fino alla metà delle gravidanze in Nord America sono non pianificate, e quasi la metà di queste gravidanze indesiderate sono terminati.

Uno studio del 2003 da Chakravarty et al. rilevato che, mentre il 96% dei reumatologi negli Stati Uniti aveva raccomandato il controllo delle nascite per pazienti affetti da AR in età fertile che cominciavano MTX, solo il 55% ha seguito-up con i pazienti per quanto riguarda l'uso di contraccettivi. "Le donne con artrite reumatoide che rimangono incinte possono avere motivi specifici per la malattia, che potrebbe influenzare la loro decisione di interrompere una gravidanza. L'esposizione ai farmaci teratogeni, come MTX, che possono influenzare lo sviluppo del feto, è una di queste donne ragionare con RA possono scegliere un aborto indotto ", spiega l'autore principale, il dottor Йvelyne Vinet, dall'Ospedale Montreal generale del Centro McGill University Health (MUHC) in Canada.




Per espandere la prova di tassi di aborto indotto in donne con artrite reumatoide esposti a MTX, il team ha eseguito uno studio caso-controllo utilizzando fatturazione medico e di ricovero ospedaliero database Québec dal 1996 al 2008. Le donne con artrite reumatoide che sono stati tra i 15 e 45 tra stati identificati , con casi classificati come le donne che hanno avuto un aborto indotto. Esposizione MTX è stata definita come riempimento di una prescrizione per il farmaco meno di 16 settimane prima della data di aborto.

Il team ha identificato 112 donne con artrite reumatoide che ha avuto un aborto indotto (casi) e 5855 controlli RA. Vicino al 11% dei casi e il 22% dei controlli sono stati esposti a MTX. Rispetto ai controlli non esposti, le donne con artrite reumatoide che sono stati esposti a MTX avevano un basso tasso di aborti indotti. Ulteriori analisi ha trovato un potenziale aumento del tasso di aborti indotti tra le donne esposte ai farmaci anti-TNF, come Enbrel, Humira e Remicade.

"Il nostro studio dimostra che le donne con RA che erano sulla MTX avevano tassi più bassi di aborti indotti, mentre quelli esposti a farmaci anti-TNF avevano tassi di aborto potenzialmente più elevati", conclude il dottor Vinet. "Questi risultati sottolineano l'importanza della ricerca sulla riduzione del numero di gravidanze indesiderate in donne con inibitori presa RA MTX o TNF. Un ulteriore esame delle pratiche di consulenza e l'uso di contraccettivi è garantito per ridurre ulteriormente la necessità di aborti nelle donne con artrite reumatoide."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha