I grassi trans ancora pesare americani verso il basso

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Buone notizie, cattive notizie: la quantità di grassi trans che mangiamo è diminuita nel corso degli ultimi 30 anni, ma stiamo ancora consumare più di quanto raccomandato.

In uno studio pubblicato sul Journal of American Heart Association, i ricercatori hanno esaminato i risultati di una serie di sei indagini come parte della Heart Survey Minnesota in 1980-2009.

Più di 12.000 adulti 25-74 anni nel Minneapolis-St. Paul area ha rivelato che:




  • L'assunzione di grassi Trans diminuita di circa un terzo negli uomini (32 per cento) e le donne (35 per cento).
  • Assunzione media di acidi grassi omega-3 (EPA e DHA) è stata costante, ma l'assunzione di corrente è ancora molto bassa.
  • L'assunzione di grassi saturi è sceso, ma comunque rappresentano circa il 11,4 per cento delle calorie giornaliere per gli uomini e le donne. L'American Heart Association raccomanda di limitare i grassi saturi al 5-6 per cento del totale delle calorie.

"C'è una tendenza al ribasso dei livelli di assunzione di grassi saturi e trans, ma è chiaro che abbiamo ancora margini di miglioramento", ha detto Mary Ann Honors, Ph.D., autore principale dello studio e ricercatore epidemiologia presso l'Università del Minnesota School of Public Salute in Minneapolis.

I grassi saturi e grassi trans possono aumentare il rischio di malattia di cuore, perché possono aumentare i livelli di colesterolo cattivo e livelli più bassi di colesterolo buono. I grassi saturi si trovano in prodotti derivati ​​da animali, come carne e pieno di grassi prodotti lattiero-caseari, così come alcuni oli tropicali come cocco o olio di palma. I grassi trans si trovano principalmente nelle trasformati, cibi fritti e commercialmente da forno come pasticcini, pizza, torte, biscotti e cracker.

Lo studio ha trovato che gli uomini consumano circa 1,9 per cento delle loro calorie giornaliere dai grassi e le donne circa 1,7 per cento trans. L'American Heart Association raccomanda di limitare i grassi trans a non più di 1 per cento del totale delle calorie consumate.

"Per rendere la vostra dieta più in linea con le raccomandazioni, utilizzare il pannello nutrizionale sulle etichette degli alimenti per scegliere gli alimenti con poco o senza grassi trans", ha detto Honors.

I ricercatori hanno anche analizzato l'assunzione di omega-3 acidi grassi, che non è cambiata in modo significativo negli ultimi trent'anni dei partecipanti. Gli acidi grassi Omega-3 può migliorare il rischio di malattie cardiovascolari abbassando il rischio di aritmia, tagliando i livelli di trigliceridi e di migliorare la pressione sanguigna.

L'American Heart Association raccomanda che le persone senza documentata malattia coronarica (CHD) mangiare una varietà di pesce almeno due volte alla settimana, con l'accento sulla i pesci grassi come il salmone, sgombro e aringa, che sono ricchi di acidi grassi omega-3. Le raccomandazioni sono divise per i pazienti con malattia coronarica documentata o coloro che potrebbero avere bisogno di abbassare le loro triyglycerides.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha