I livelli di vitamina D collegati con la salute dei vasi sanguigni

Aprile 18, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una mancanza di vitamina D, anche in persone generalmente sane, è collegata con le arterie più rigide e l'incapacità dei vasi sanguigni a rilassarsi, la ricerca della Emory/Georgia Tech Predictive Health Institute ha trovato.

I risultati si aggiungono alle prove che la mancanza di vitamina D può portare a compromissione della salute vascolare, contribuendo a pressione alta e il rischio di malattie cardiovascolari. I partecipanti allo studio che hanno aumentato i loro livelli di vitamina D sono stati in grado di migliorare la salute vascolare e abbassare la pressione sanguigna.

I dati sono stati presentati dal Ibhar Al Mheid, MD, ricercatore cardiovascolare presso Emory University School of Medicine, presso l'American College of Cardiology riunione annuale a New Orleans. Al Mheid è uno dei cinque finalisti per la concorrenza della ACC giovani ricercatori Award nella fisiologia, farmacologia e patologia. Sta lavorando con Arshed Quyyumi, MD, professore di medicina e direttore del Cardiovascular Research Institute Emory.




I 554 partecipanti allo studio sono stati Emory o Georgia Tech dipendenti medi di equipaggio di età 47 e generalmente sani - che prendono parte al Centro per la Salute Discovery e Benessere, parte della Emory/Georgia Tech Predictive Health Institute.

Il livello medio di 25-idrossivitamina D (una forma stabile di dieta riflettere vitamina così come la produzione della pelle) nel sangue dei partecipanti era 31,8 nanogrammi per millilitro. In questo gruppo, il 14 per cento aveva livelli 25-idrossivitamina D considerati carenti, o meno di 20 nanogrammi per millilitro, e il 33 per cento aveva livelli ritenuti insufficienti, a meno di 30 nanogrammi per millilitro.

I ricercatori hanno monitorato la capacità dei vasi sanguigni partecipanti di rilassarsi gonfiando e quindi rimuovendo una pressione sanguigna bracciale sul braccio. Per permettere al sangue di fluire di nuovo nel braccio, i vasi sanguigni devono rilassarsi e ingrandire - un cambiamento che può essere misurato con ecografia. I ricercatori hanno anche fatto altre misure di vasi sanguigni più piccoli ed esaminate la resistenza al flusso di sangue imposto dalle arterie.

Anche dopo il controllo per fattori quali l'età, il peso e il colesterolo, le persone con bassi livelli di vitamina D avevano ancora arterie più rigide e la funzione vascolare alterata, dice Al Mheid.

"Abbiamo scoperto che le persone con carenza di vitamina D avevano una disfunzione vascolare paragonabile a quelle con il diabete o ipertensione," dice.

In tutto il corpo, uno strato di linee cellule endoteliali dei vasi sanguigni, controllando se i vasi sanguigni si restringono o rilassarsi e aiutando a prevenire la formazione di coaguli che portano a ictus e attacchi cardiaci.

"C'è già un sacco nota su come la vitamina D potrebbe essere agire qui," dice Al Mheid. "Potrebbe essere il rafforzamento cellule endoteliali ei muscoli che circondano i vasi sanguigni. Potrebbe anche essere la riduzione del livello di angiotensina, un ormone che guida un aumento della pressione sanguigna, o la regolamentazione infiammazione."

La maggior parte degli americani in generale ottenere la maggior parte del loro vitamina D da esposizione alla luce solare o da integratori alimentari; alimenti fortificati come il latte o cereali sono una fonte secondaria. Alcuni alimenti, come pesce azzurro, contengono naturalmente notevoli quantità di vitamina D.

I partecipanti che la vitamina D livelli aumentato nel corso dei prossimi sei mesi, sia da integratori alimentari o ampia esposizione al sole, la tendenza a migliorare le loro misure di salute vascolare e aveva pressione sanguigna più bassa. Quarantadue partecipanti allo studio con insufficienza di vitamina D i cui livelli più tardi tornò alla normalità avuto un calo medio della pressione arteriosa di 4,6 millimetri di mercurio.

"Questo è stato uno studio osservazionale, piuttosto che un interventistica, ed era difficile prendere in giro come le persone che hanno restaurato i loro livelli di vitamina D sono arrivati", dice Al Mheid. "Speriamo di condurre uno studio dove abbiamo i partecipanti prendere un regime definito di vitamina D."

"Con le sue scoperte che mostrano la relazione tra la carenza di vitamina D e di disfunzione vascolare, il dottor Mheid ha contribuito a far avanzare la nostra comprensione dell'importanza della vitamina D nella prevenzione di un problema di salute comune negli adulti di invecchiamento", spiega Kenneth Brigham, MD, direttore medico del Emory/Georgia Tech Center for Health Discovery e Benessere. "Inoltre, gli studi di salute in corso basati sulla collezione del Centro di informazioni sulla salute da parte dei partecipanti produrranno più scoperta come il Centro continua a svilupparsi."

Il Tech Predictive Institute Emory-Georgia salute è un leader nazionale nel movimento la pratica della medicina da un sistema reattivo, malattia focalizzato ad un sistema sanitario incentrato proattivo. L'iniziativa integra la ricerca, borse di studio e l'istruzione in uno sforzo innovativo volto a rivoluzionare la cura di persone per definire, conservare e prolungare la salute degli individui e della società.

Le aree chiave dell'iniziativa sono definire e misurare la salute utilizzando biomarcatori ottimali di salute e capire le loro interrelazioni, determinare le migliori interventi per ottimizzare la salute durante un singolo o di vita di una popolazione.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha