I medici chiedono la formazione di ridurre improvvise morti di arresto cardiaco nelle scuole

Aprile 8, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una delle principali cause di morte negli Stati Uniti è un arresto cardiaco improvviso, che sostiene la vita di più di 325.000 persone ogni anno. In uno studio pubblicato nel numero di aprile della rivista Rianimazione, i medici hanno scoperto che Beaumont arresti cardiaci in K-12 scuole sono estremamente rari, meno dello 0,2 per cento, ma per 47 persone che hanno sperimentato un arresto cardiaco nel corso di un periodo di sei anni a K -12 scuole, solo 15 sono sopravvissuti.

Il tasso di sopravvivenza è stato tre volte superiore, tuttavia, quando i passanti hanno utilizzato un dispositivo chiamato un defibrillatore automatico esterno, o AED, che aiuta il cuore a ripristinare un ritmo normale.

Lo studio "arresti cardiaci nelle scuole: Valutare l'uso di defibrillatori automatici esterni Campus Scuola," è stato condotto dal ricercatore principale Robert Swor, DO, medicina d'emergenza medico a Beaumont Hospital, Royal Oak, e un gruppo di ricerca tra cui Edward Walton, MD, Beaumont di direttore di medicina d'urgenza pediatrica.




Un approccio più diffuso e standardizzato che incorporare esercitazioni scolastiche e di formazione in CPR e AED è necessario per migliorare la risposta alle emergenze, dicono i ricercatori.

"I nostri risultati evidenziano che le scuole sono centri comunitari e che la pianificazione della risposta di emergenza in scuole devono concentrarsi non solo sui bambini e devono andare oltre il giorno di scuola," dice il Dott Swor. All'interno della popolazione in studio, la maggior parte (31) delle 47 persone colpite erano di età superiore ai 19 e un terzo degli eventi si è verificato la sera alle scuole.

Questo studio è senza precedenti, come nessun altro la ricerca pubblicata esplora le ragioni per cui gli astanti non utilizzino farmaci antiepilettici. Tali informazioni è la chiave per migliorare improvvise reazioni di arresto cardiaco nei campus scolastici. In uno di ogni tre arresti cardiaci, un DAE disponibile non è stato utilizzato. Gli astanti erano o incapaci di riconoscere che il paziente stava avendo un arresto cardiaco, non erano a conoscenza che la scuola ha avuto un DAE, o ha pensato che la persona stava avendo un attacco piuttosto che un arresto cardiaco. Insegnare potenziali astanti come riconoscere l'arresto cardiaco e con esercitazioni regolari sarebbe un aspetto importante della formazione di risposta alle emergenze, dicono i ricercatori.

Maggiore attenzione viene rivolta alla necessità di standard piani di emergenza nelle scuole a livello governativo. Rep. Gail Haines ha introdotto un disegno di legge a febbraio 2013 di incaricare un piano di emergenza cardiaca che includono l'utilizzo e la manutenzione regolarmente farmaci antiepilettici, la formazione di studenti delle scuole superiori di utilizzare farmaci antiepilettici ed eseguire CPR, e avere frequenti esercitazioni di emergenza cardiaca nelle scuole del Michigan.

Il team di ricerca ha utilizzato i dati dai Centers for Disease Control and Prevention sponsorizzato arresto cardiaco Registro di sistema per favorire la sopravvivenza e una contea di Oakland, Mich., Registro di arresti cardiaci. Interviste telefoniche sono state condotte per la raccolta di dati descrittivi sulla natura di ogni incidente.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha