I nanomateriali possono aiutare a combattere il cancro

Maggio 22, 2016 Admin Salute 0 10
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Cancro al cervello è notoriamente difficile da trattare con i metodi standard di lotta contro il cancro, così gli scienziati hanno cercato di fuori della medicina di serie e in nanomateriali come trattamento alternativo.

"La nostra missione è quella di sviluppare materiali avanzati" intelligenti "con proprietà uniche", ha detto Elena Rozhkova, un nanoscientist con il Centro di Argonne per materiali su nanoscala. "Questi sforzi sono diretti al miglioramento della qualità della vita nazionale, compresa la creazione di tecnologie mediche innovative."




Un team di scienziati, tra cui Rozhkova, Dong-Hyum Kim, Valentyn Novosad, Tijana Rajh e Samuel Bader da Argonne, e Maciej Lesniak e Ilya Ulasov presso l'Università di Chicago Brain Tumor Center, ha sviluppato una tecnica che utilizza il ferro-nickel placcato oro microdiscs collegati al cervello-cancro che cercano gli anticorpi per combattere il cancro. I microdiscs sono un esempio di un materiale nanomagnetic e possono essere usati per sondare meccanica cellulari e attivare canali ionici meccanosensibili, nonché avanzare terapie antitumorali.

I dischi possiedono uno stato fondamentale spin-vortice e si siedono dormiente sulla cellula tumorale fino è applicato un campo magnetico alternato piccolo e vortici spostano, creando una oscillazione. L'energia dalla oscillazione è trasferita alla cella e attiva apoptosi, o "suicidio cellulare".

Dal momento che gli anticorpi sono attratti solo per le cellule tumorali del cervello, il processo lascia circostante cellule sane illeso. Questo li rende a differenza di metodi di trattamento del cancro tradizionali, come la chemioterapia e le radiazioni, che influiscono negativamente sia il cancro e le cellule sane normali.

"Siamo molto entusiasti di questa fusione di materiali e scienze della vita, ma siamo ancora in fase di ricerca molto presto", ha detto lo scienziato dei materiali Valentyn Novosad. "Abbiamo in programma di iniziare i test sugli animali presto, ma siamo diversi anni di distanza da sperimentazione umana. Tutto è ancora in fase sperimentale."

Insieme con la continua sperimentazione e ricerca del trattamento, gli scienziati hanno anche esaminare i possibili effetti collaterali che sono stati finora invisibile in laboratorio.

"L'uso di nanomateriali per il trattamento del cancro non è un concetto nuovo, ma la capacità di uccidere le cellule senza danneggiare le cellule sane circostanti ha un potenziale incredibile," ha detto Rozhkova. "Tale argomento può essere affrontato solo con l'esperienza di marcatamente diverse discipline come la fisica, la chimica, la biologia e la nanotecnologia e può fare un grande impatto in settori importanti della scienza e moderne tecnologie avanzate."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha