I pazienti con tumore del colon metastatico rispondono alla nuova terapia combinata

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 11
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In una malattia aggressiva conosciuta per i tassi di risposta poveri, i ricercatori della University of Texas MD Anderson Cancer Center trovati pazienti con tumore del colon-retto avanzato risposto bene a una terapia di combinazione dei farmaci vermurafenib, cetuximab e irinotecan.

Il trial di fase I, presentato Sabato 31 maggio a una discussione manifesto presso l'American Society di Clinical Oncology del 2014 Annual Meeting di Chicago, prende in esame una specifica mutazione nel gene BRAF, che è presente in 5 al 10 per cento dei pazienti affetti da cancro del colon-retto.

La ricerca precedente ha identificato questa mutazione come bersaglio per la terapia, ma i tassi di risposta con vemurafenib singolo agente erano poveri, portando i ricercatori a informarsi combinandolo con farmaci diversi.




"I pazienti con una mutazione BRAF nel tumore del colon-retto sono riconosciuti per avere malattia aggressiva che non in genere risponde alla chemioterapia standard", ha detto David Hong, MD, professore associato, Investigational Cancer Therapeutics e autore principale. "Così, quando gli inibitori di BRAF cominciato inizialmente, c'era entusiasmo questo potrebbe diventare il nuovo standard di cura, ma abbiamo trovato che non ha funzionato molto bene."

Nello studio, i ricercatori combinato dosi crescenti di vermurafenib (V), insieme con cetuximab (C) e irinotecan (I), due farmaci precedentemente utilizzati nel trattamento del cancro colorettale metastatico. Dodici pazienti sono stati arruolati in due livelli di dose di cui sette a livello di dose un (V-480 mg, C-250 mg e I-180 mg) e cinque a livello di due dosi con vemurafenib aumentata a 720 mg.

Immagini radiografiche sono state valutate ogni quattro cicli nel corso di un ciclo di 14 giorni di trattamento. I pazienti sono stati valutati per gli eventi avversi con il più comune tra cui rash, diarrea e nausea.

Risultati Visualizza migliorate Risposte

Dei nove pazienti valutabili, risposte parziali o stabilizzazione della malattia è stata osservata in tutti gli otto pazienti con cancro colorettale sottoposti a scansioni ristadiazione dopo l'inizio del loro trattamento. Il tasso di risposta per gli otto pazienti del colon-retto è stata del 50 per cento, mentre i tassi di risposta con vemurafenib singolo agente sono meno del 10 per cento.

"Qual è promettente è il fatto che stiamo vedendo questi alti tassi di risposta nei primi studi che suggerisce che questo potrebbe diventare un nuovo standard di cura lungo la linea," Hong ha detto. "C'è chiaramente un certo tipo di attività sinergica con la combinazione."

Una prova di questa combinazione nel cancro colorettale BRAF mutato US cooperativa randomizzato di Fase II inizieranno entro la fine dell'estate guidato da Scott Kopetz, MD, Ph.D., in gastrointestinali Oncologia Medica che è l'autore dello studio di fase I.

"Mentre all'inizio, l'aspetto interessante è che stiamo vedendo i tassi di risposta consistenti, ma le domande rimangono circa la durata di queste risposte e quali i meccanismi di resistenza sono", ha detto Kopetz. "Con l'espansione dei nostri risultati iniziali e di passare alla rete del gruppo cooperativo che saremo in grado di eseguire rapidamente gli studi che potrebbero portare ad ottenere questa combinazione approvato."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha